SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il 14 settembre 2018 il Consiglio federale ha approvato il piano di protezione e di utilizzazione presentato dal Canton Berna ai fini dello sfruttamento della forza idrica nella regione di Meiringen-Hasliberg. Il piano prevede l’aumento parziale dell’utilizzazione delle acque con la conseguente riduzione dei deflussi residuali. A titolo di compensazione vengono creati preziosi ambienti acquatici. Il piano di protezione e utilizzazione consente alle centrali idroelettriche di aumentare di 1,9 GWh la produzione annua di energia.

Secondo la legge sulla protezione delle acque, a valle dei prelievi per la produzione di energia elettrica deve rimanere nei fiumi un deflusso minimo che consenta di garantire le funzioni naturali delle acque (p. es. di fungere da spazio vitale per piante e animali, di strutturare il paesaggio o di alimentare la falda freatica). In casi eccezionali, i Cantoni hanno facoltà di fissare deflussi residuali inferiori al deflusso minimo prescritto dalla legge, a condizione tuttavia che si adottino misure di compensazione adeguate.

Nel caso delle centrali idroelettriche situate nella regione di Meiringen-Hasliberg (BE), si rinuncia all’utilizzo dell’energia idroelettrica del torrente Alpbach superiore tra Mägisalp e Bidmi. Con la rinuncia si protegge uno degli ultimi lunghi corsi d’acqua naturali che scorre lungo il fianco della valle tra Brienz e Meiringen. Inoltre, il torrente Hüsenbach viene riportato a uno stato seminaturale, un intervento che aumenta considerevolmente il valore della zona golenale Systenwald. Il 14 agosto 2019 il Consiglio federale ha approvato lo sfruttamento supplementare come pure le misure di compensazione previste nel piano di protezione e utilizzazione.