SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

La Commissione giudiziaria ha deciso di sottoporre il procuratore generale della Confederazione Michael Lauber a un’audizione in occasione della sua prossima seduta. In seguito si esprimerà sull’eventuale apertura di un procedimento di destituzione nei suoi confronti.

Nella sua seduta odierna la Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale ha preso atto della decisione disciplinare del 2 marzo 2020 dell’Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (AB-BA) nei confronti del procuratore generale della Confederazione Michael Lauber e del ricorso interposto da quest’ultimo presso il Tribunale amministrativo federale (TAF) il 21 aprile 2020 contro questa decisione.

Secondo le conclusioni dell’inchiesta disciplinare dell’AB-BA il procuratore generale della Confederazione avrebbe commesso mancanze molto gravi, sia prima sia durante il procedimento disciplinare. Lauber avrebbe in particolare detto il falso, agito in modo sleale e ostacolato l’inchiesta dell’AB-BA. Da parte sua Lauber contesta sia la forma sia il merito dei rimproveri formulati nei suoi confronti e rimprovera tra l’altro all’Autorità di vigilanza di aver commesso numerosi errori procedurali, di aver oltrepassato le sue competenze e di aver dato prova di parzialità.  

La Commissione si è interessata ai diversi accadimenti avvenuti dopo la rielezione di Lauber lo scorso settembre. Supportata dall’Ufficio federale di giustizia e dalla professoressa di diritto pubblico e amministrativo Regina Kiener ha inoltre chiarito il quadro legale del suo agire e il suo ruolo in caso di procedura di destituzione, ad oggi inedita. La Commissione ha inoltre sentito una delegazione dell’AB-BA.

Secondo l’articolo 5 capoversi 1 e 2 dei suoi principi operativi, la Commissione giudiziaria, se viene a conoscenza di fatti che mettono seriamente in discussione l’idoneità professionale e personale del procuratore generale della Confederazione, deve decidere d’ufficio circa l’apertura di un procedimento di destituzione. Vista la situazione attuale la Commissione ha deciso di sentire Michael Lauber in occasione della sua prossima seduta del 20 maggio. 

Presieduta dal Consigliere agli Stati Andrea Caroni, la Commissione si è riunita a Berna il 13 maggio 2020.