SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

L’entrata in vigore del sistema elettronico di compilazione della dichiarazione fiscale è sicuramente stata buona cosa. Ovviamente non tutte le cittadine e i cittadini (quali persone fisiche) adottano questo sistema. Ad ogni modo, che sia in forma tradizionale cartacea o elettronica il lavoro dei tassatori richiede comunque delle competenze specifiche per emanare delle decisioni di tassazione corrette, considerando la difficoltà tecnica di un sempre maggior numero di dichiarazioni fiscali. La conseguenza è l’aumento del tempo necessario per emettere le notifiche d’imposta da una parte e dall’altra, l’incertezza per i contribuenti che i ritardi causano..

Ciò ha una serie di implicazioni non di poco conto, oltre al sovraccarico per i tassatori, vi è anche il fattore del pagamento delle imposte. Più ritarda la notifica meno preciso è il calcolo nella propria economia domestica di ogni contribuente al riguardo delle imposte da versare al Cantone, al Comune e alla Confederazione.

Ritardi che sbilanciano non solo i cittadini ma anche i preventivi e consuntivi delle Istituzioni laddove ogni anno vi sono enormi differenze di calcolo e di incasso.

Nel Cantone Zurigo sembra che il sistema fiscale di dar maggior peso ai Comuni, pare funzioni e così lo snellimento delle pratiche a livello cantonale. Proprio con questo principio  viene a cadere il controllo sistematico 1 a 1 per ogni dichiarazione fiscale.

In Ticino probabilmente gravare i Comuni non sarebbe una soluzione idonea, ma utilizzando un sistema cantonale di verifica “casuale o a random”, il resto delle pratiche verrebbero evase senza più un approfondito controllo di dettaglio. Questo potrebbe agevolare coloro che ogni anno hanno a riprendere quasi le stesse fonti di reddito, deduzioni e sostanza. Vi sono categorie di persone come gli anziani fuori dal mondo lavorativo più lineari nel tempo, o categorie di contribuenti salariati anch’essi lineari. (esempio nell’amministrazione pubblica in generale come Cantone e Comuni)

Come si evince dall’aggettivo “casuale”, le dichiarazioni fiscali (persone fisiche) da controllare verrebbero scelte in base a dei criteri specifici elaborati dalla Divisione delle contribuzioni, le rimanenti dichiarazioni fiscali verrebbero invece immediatamente notificate al contribuente al netto dei conguagli.

Vantaggi:

A) Razionalizzazione del lavoro di controllo e verifica e immediata notifica fiscale

B) Velocizzazione degli incassi delle imposte cantonali, comunali e federali

C) Maggior certezza per i contribuenti senza attese nel tempo (pianificazione budget famigliare)

C) Maggior fiducia tra Stato e Cittadino (valori cardini del sistema democratico svizzero)

Svantaggi intravisti:

1) Compilazione delle dichiarazioni fiscali inesatte o non corrispondenti alla reale situazione  personale del contribuente (per errore non volontario o per omissione volontaria)

In considerazione di quanto esposto si chiede di:

  1. Valutare concretamente la possibilità di adottare un sistema di ottimizzazione  e razionalizzazione dell’evasione delle pratiche fiscali (raccolta documentazione, dati manuali ed elettroniche con E-TaxTicino) nel rilasciare la notifica fiscale, in particolare per le persone fisiche.
  • Valutare la possibilità di introdurre un sistema di controllo “casuale o a random” (algoritmi) sulle verifiche e sui controlli, affinché si possa raggiungere l’obiettivo al punto 1.

Tiziano Galeazzi, UDC (primo firmatario)

Sergio Morisoli, Piero Marchesi e Daniele Pinoja