FrenchGermanItalian

No a Previdenza2020, sì alla civica: contenti e scontenti

- Google NEWS -

La giornata odierna ha visto alle urne quattro oggetti, i due che creavano più suspence erano a livello nazionale la riforma delle pensioni, Previdenza2020, e a quello cantonale il voto sulla civica. Previdenza2020 è stata bocciata dal popolo svizzero ma approvata dai ticinesi, mentre è stato deciso, con una maggioranza superiore al 60%, che si insegnerà civica come previsto dal progetto del comitato promotore.

Partendo da questo oggetto, esultano Lega e UDC. Per i leghisti, “soli contro tutti, dopo che i partiti storici hanno clamorosamente voltato marsina, sconfessando la maggioranza dei propri rappresentanti in Gran Consiglio. Ancora una volta, la “casta” è stata asfaltata dal popolo ticinese”: e non manca un attacco a PPD e PLR e i loro comunicati gioiosi, dato che i primi hanno perso sulla civica e i secondi su tutta la linea,  “ma evidentemente a certuni la faccia tosta non fa mai difetto; il senso del ridicolo, per contro, è del tutto assente”.

Per l’UDC è stata la giornata perfetta, con il sì alla civica e il no a quello che veniva giudicato “un inefficace palliativo”.

Il PLR, che sulla civica non aveva dato indicazioni, sostiene momenti come quello dell’elezione di Cassis, dove gli avvenimenti vengono mostrati agli allievi, per farli appassionare. Il PPD, che aveva cambiato idea, abbozza, parlando del lavoro della Commissione scolastica e dell’approvazione del Parlamento.

Per i Verdi, i docenti, ancora una volta non sono ascoltati, e sono preoccupati per uno scollamento fra il mondo della scuola e la società.

Il PS ha ribadito di sostenere la civica in sé stessa ma di non voler però denigrare i docenti.

Passando alla Previdenza2020, i comunisti sono l’unico partito di sinistra felice, mentre i socialisti fanno notare come il Ticino e altri cantoni con redditi non altissimi abbiano votato sì, e promettono di battersi contro la possibile volontà della destra e dei partiti storici di alzare l’età di pensionamento delle donne a 67 anni. Su questo punto concorda la Lega, il PLR è soddisfatto per la bocciatura di un sistema che sarebbe stato ad annaffiatoio, e si dice pronto a lavorare per trovare una soluzione, prendendosi le sue responsabilità. Che una riforma serve, lo dice anche il PPD.

I Verdi gioiscono anche per il sì alla sicurezza alimentare, un tema di cui si è parlato pochissimo.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

CAMILLO VISMARA DAL 1959: TRASPORTI E OPERE DI SOLLEVAMENTO D’ECCELLENZA

La società ha avuto origine grazie all’idea imprenditoriale di Camillo Vismara nel lontano 1959....

Pasinelli e Cassai – Insieme abbiamo fatto la differenza

Pasinelli e Cassai è la dimostrazione che insieme si può fare la differenza, soprattutto...

Stagione di griglia, colpi di genio al “Grotto Cavalli da Benny”

Racconta, una campagna pubblicitaria, che in materia di grigliate ciascuno ha proprie opinioni; spessore...