FrenchGermanItalian

PLR, Lega e gli altri contro Beltraminelli, il PPD lo difende

- Google NEWS -

Clamorosa presa di posizione questa mattina da parte dei capogruppo dei partiti, su tutti il liberale Alex Farinelli, che chiedono che Paolo Beltraminelli lasci almeno temporaneamente la testa del DASF. “Il Consiglio di Stato dovrebbe fare a questo punto una riflessione e domandarsi se non occorra adottare delle misure per riportare tranquillità nell’Amministrazione e ridare credibilità alle istituzioni, sia l’una che l’altra compromesse dal caso Argo 1. Ritengo che una misura, anzi la misura, sia l’assegnazione temporanea della conduzione politica della Divisione dell’azione sociale e delle famiglie allo stesso governo o al supplente in Consiglio di Stato di Beltraminelli”, ha detto.

Sulla stessa lunghezza d’onda il leghista Daniele Caverzasio, “è un passo auspicabile. Se Beltraminelli resta alla guida della Dasf, qualsiasi cosa oggi venga fuori sul caso Argo 1 alimenterebbe retro pensieri”, mentre il PS ribadisce la sua posizione di qualche tempo fa (appunto, di togliergli il DASF) e i Verdi chiedono le dimissioni.

Il capogruppo Maurizio Agustoni ha parlato di “scollamento fra i partiti e i loro Ministri”, poi in serata il PPD ha preso posizione, parlando del tempismo di “una nevicata a Ferragosto”.

Dopo la discussione generale, nella seduta fiume del Parlamento,  “non è emerso alcun elemento nuovo, salvo che il capo-Ufficio USSI e vice-sindaco PLRT di Giornico Renato Scheurer non avrebbe dichiarato al fisco un’eredità. Sulla portata di questo elemento dovranno pronunciarsi il Consiglio di Stato per gli aspetti disciplinari, il DFE per quelli fiscali e la Sezione PLRT di Giornico per quelli politici, ma non si è mai visto che un Consigliere di Stato debba essere esautorato per gli inadempimenti fiscali di un funzionario”.

Inoltre, “proprio nel giorno in cui sono iniziati i lavori della Commissione parlamentare di inchiesta, e sono in dirittura di arrivo quelli del perito indipendente Marco Bertoli, questa proposta crea inutili confusioni attorno a una vicenda già intricata di suo. Peraltro, per garantire la tranquillità dei lavori della CPI, sarebbe utile che i capigruppo ex-membri della commissione di vigilanza che si sono occupati del caso Argo1 si astengano dall’intervenire sugli accertamenti in corso. Tale riserbo è tanto più opportuno se si considera che la CPI dovrà chinarsi sull’operato della commissione di vigilanza che non è certamente esente da critiche, se si pensa per esempio alla corrispondenza tra il medesimo Renato Scheurer e il coordinatore Alex Farinelli, tenuta nascosta alla commissione medesima (a proposito: vi sono altre e-mail?)”.

Lunedì prossimo Rocco Cattaneo prenderà ufficialmente il posto di Ignazio Cassis in Consiglio Federale e ha deciso di anticipare a venerdì 24 la sua pedalata di 251 chilometri verso Berna (non si sa ancora se Cancellara gli farà compagnia per un tratto, di sicuro ci sarà Gianetti). Ha voluto unire il viaggio a una campagna di sensibilizzazione verso la sicurezza sulle strade.

La pipidina Nadia Ghisolfi aveva già fatto capire in aula di non essere convinta delle risposte di Christian Vitta in merito all’acquisto di uno stabile per la futura Città dei mestieri, e oggi ha inoltrato una mozione in cui chiede: “che vengano definite esattamente le necessità della futura Città dei mestieri, affinché si possa stabilirne i costi, il personale, gli spazi necessari e che tipo di investimento sia più opportuno affrontare, con un messaggio ad hoc, che venga indetto un concorso pubblico per la nuova sede dell’IFC, che può (ma non per forza deve) essere combinata anche con la Città dei Mestieri, che venga indetto un concorso pubblico per individuare un polo/centro logistico cantonale come previsto dal M7448 (Servizio arredamento e Servizio traslochi)”.

Costituire un tavolo di lavoro trasversale fra Polizia, autorità e Magistratura che sappia elaborare proposte concrete a livello comunale e cantonale per combattere il preoccupante fenomeno degli accoltellamenti: è il piano di Michele Bertini a Lugano (oggi sono stati annunciati arresti sia per quanto riguarda la rissa di Lugano, al Maghetti, sia per quella al Vanilla di Locarno).

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Estetica Prisca, la scelta perfetta per coccolare il corpo e la mente

Curare la salute e la bellezza del nostro corpo è un toccasana anche per...

STYLE ME DI BOTTONI PAOLA – IL TUO PARRUCCHIERE A LUGANO

Avere un’immagine curata è sempre fonte di sicurezza e benessere. L’autostima ne beneficia e...

Falegnameria Forni SAGL: un servizio a misura di cliente

Scegliere una cucina nuova o un nuovo elemento di arredamento per la nostra casa?...