FrenchGermanItalian

Quadri, “non è stata chiesta alcuna referenza al datore di lavoro?”, e Mattei: “siete inumani, ha diritto a una seconda possibilità”

- Google NEWS -

Continuano le polemiche in merito alla funzionaria del DSS che ha alle spalle un passato segnato dal licenziamento in banca per furto (le vittime sono state messe a tacere con soldi, e non è mai partito un licenziamento).

Lorenzo Quadri ha detto la sua: “A parte che il DSS tratta dati sensibili, non è perché si chiama Dipartimento sanità e socialità che deve trasformarsi in un centro di reinserimento professionale di chi è stato licenziato per aver commesso non un errore ma dei reati penali. C’è poi motivo di ritenere che il DSS al momento dell’assunzione non fosse al corrente dei precedenti della signora, altrimenti si spera che si sarebbe orientato su un altro candidato. Se la diretta interessata ha taciuto, si pone un problema di fiducia. Ma la domanda è: prima di procedere all’assunzione, non è stata chiesta alcuna referenza al precedente datore di lavoro? Come mai? È prassi corrente assumere alla cieca basandosi solo su scartoffie? Se invece l’assunzione fosse avvenuta con cognizione di causa – cosa che appare incredibile, ma non si sa mai – allora c’è un problemino d’impostazione di fondo. Chi vuole aiutare l’ente pubblico, con i soldi del contribuente, in veste di (importante) datore di lavoro? I tanti ticinesi onesti e capaci che non trovano un impiego (alla faccia delle statistiche farlocche della SECO), o qualcuno che il lavoro ce l’aveva, ma se l’è bruciato delinquendo? Perché parlare di “sbagli”, facendo sfoggio del solito buonismo da tre e una cicca, è una presa per i fondelli. La signora non ha involontariamente commesso un errore nello svolgimento delle sue mansioni. Ha commesso un reato. Consapevolmente. C’è una bella differenza. È legittimo che questi temi vengano sollevati anche con un atto parlamentare.
Inutile dire che se l’assunzione fosse avvenuta in un dipartimento a conduzione leghista, e se magari la funzionaria in questione fosse stata vicina all’odiato Movimento, chi adesso invoca l’ “umanità” (?) avrebbe già scatenato la shitstorm (=tempesta di cacca) a fini politico-partitici. Solita morale a due velocità”.

Si riferisce a Germano Mattei, il quale a sua volta ha postato, andando controcorrente:  “Funzionaria assunta al DSS, anche Robbiani interroga il Governo…un bel tacer non fu mai scritto (sicuramente vale anche per me). Tra Filippini e Robbiani vi è un fil rouge di inumanità. La Signora, che non conosco, avrà anche sbagliato e sicuramente duramente pagato. Deve essere alla berlina in eterno, senza alcuna altra possibilità di vivere una nuova vita professionale? Bravo Cantone e DSS per averla aiutata a rientrare in attività dopo uno sbaglio. Ma che trave avete voi negli occhi che vedete le pagliuzze in quelli degli altri? Sono disgustato!”.

Il leghista Massimiliano Robbiani ha immediatamente replicato: “Prendere lezioni da chi definisce gli omosessuali della checche fa sorridere. Faccia meno ” marchette” con i PPD e la pianti di nascondersi con il nomignolo Montagna Viva”.

Sulla vicenda, ovviamente, qualcuno farà luce.

A Lugano Tessa Prati, Simona Buri, Raoul Ghisletta, Demis Fumasoli e Carlo Zoppi si sono occupati di cultura. “A livello culturale e ricreativo, Lugano dimostra una grande vitalità, comparabile a quanto avviene in realtà urbane ben più grandi. È quindi tempo di coordinare meglio queste realtà variegate, per sostenere il loro sviluppo e incentivarne le offerte di formazione e la creazione di posti di lavoro in questo ambito. In particolare, bisognerebbe verificare se esiste la possibilità di insediare alcune di queste realtà nei quartieri, facendole coesistere anche con altri contenuti (cfr. linee strategiche “si favorisce la coesistenza nei quartieri di diverse funzioni e di abitazioni rivolte alle diverse generazioni e ceti sociali”). Per esempio, la città potrebbe dedicare degli spazi a questi contesti dando un futuro chiaro a edifici che attendono la definizione di una destinazione chiara. A nostro parere esistono sul territorio diversi spazi idonei di proprietà della città o di altri enti (ex PTT Viganello, ex Macello, Radio RSI Besso, ex centrale AIL Gemmo, Parco Viarno, ecc.)”, ponendo una serie di domande.

A Balerna invece il PPD pensa al nuovo centro per rifugiati che nascerà a Pasture e chiede: 1. Quanto sono stati coinvolti i Municipi nel famoso gruppo di lavoro paventato dalla Consigliera Sommaruga? Quali sono stati i risultati? 2. Rispetto ai centri attualmente attivi nel mendrisiotto (Chiasso e Rancate) in cosa si differenzierà il nuovo centro situato in zona Pasture? 3. Visto che questo centro a pieno regime potrà ospitare 350 persone (ca 10% della popolazione di Balerna) è stato allestito un concetto di sicurezza? 4. Il Municipio, vista l’importanza e la complessità del progetto, non ritiene opportuno che la SEM organizzi una serata pubblica per informate la popolazione? 5. Quali saranno i costi a carico del Comune per derivanti questo centro? 6. L’ufficio controllo abitanti e la Scuola (ci saranno sicuramente dei giovani ospiti) saranno coinvolti? 7. Le ditte locali, saranno coinvolte nei vari lavori/contratti che verranno attribuiti per questo importante progetto? 8. Dal punto di vista delle assunzioni è prevista la possibilità di assunzioni locali o di disoccupati in cerca di reinserimento?”.

Il sindacato VPOD contesta il referendum della destra contro La Scuola che verrà,  “un gesto ideologico che mette i bastoni fra le ruote la riforma della scuola ticinese, frutto di un consenso politico”.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

MC Traslochi – Operatori qualificati per un trasloco in tutta serenità

Piccoli e grandi traslochi non sono piu’ un problema da quando c’è MC Traslochi,...

MOROSOLI SAGL: L’AZIENDA LEADER NELLE PROTEZIONI SOLARI

Dal lontano 2014, il settore delle protezioni solari è stato rivoluzionato da una società...

Degiorgi & Vitali – Da oltre 20 anni al Vostro servizio

Da sempre attenti all'aspetto ecologico e con un parco veicoli all'avanguardia un’azienda attenta ad...