L’iniziativa popolare, “Lasciamo vivere la Pernice bianca”, chiede di modificare la Legge sulla caccia e la protezione dei mammiferi e degli uccelli selvatici, aggiungendo anche le Pernice bianca nella lista delle specie protette.

Questo volatile è già toccato dai mutamenti climatici che iniziano a manifestarsi in tutto il mondo, il suo habitat ha già subito un incremento di temperatura. La Pernice vive tra arbusti nani e pascoli alpini, ma questi si riducono , visto che, con l’aumento medio di 2 gradi sulle Alpi, il limite dei boschi si sposta più in altitudine.

La Pernice bianca tollera bene il freddo, ma le temperature superiori ai 15 gradi le rendono difficile la sopravvivenza. Fintanto che potrà si sposterà più in altitudine, ma non è detto che basterà, se l’aumento di temperatura non smetterà.

Per questo motivo un comitato di cittadine e cittadini ha deciso di lanciare questa’iniziativa per chiedere di inserire la Pernice bianca tra le specie protette a livello cantonale.

“La sopravvivenza della specie – concludono i promotori – è altamente a rischio, soprattutto a Sud delle Alpi, dove gli effetti dei cambiamenti climatici sono maggiori e la caccia alla Pernice bianca è già sospesa in una vasta area di questo settore. Nei prossimi decenni la sopravvivenza di ogni individuo sarà importante per dare una possibilità in più di sopravvivenza all’intera specie”.

Scarica il formulario di raccolta firme

Il formulario, anche incompleto, va spedito possibilmente entro il 13.12.2019 al seguente indirizzo: Associazione Lasciamo vivere la Pernice bianca, casella postale 2799, 6500 Bellinzona.