SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

L’Ufficio federale delle strade (USTRA) e il Ministero federale tedesco dei trasporti e dell’infrastruttura digitale (BMVI) hanno firmato un accordo provvisorio sul riconoscimento reciproco di varie licenze di circolazione e targhe di controllo in uso nei rispettivi Paesi. I veicoli dotati di targa professionale svizzera potranno così circolare in territorio tedesco; il testo entrerà in vigore il 1° luglio 2021.

Oggetto dell’accordo esecutivo provvisorio sono le licenze svizzere di circolazione collettive e relative targhe professionali (di tipo “U”) da una parte e le carte di circolazione tedesche per veicoli con targa rossa, targa provvisoria e targa rossa per veicoli d’epoca dall’altra. Dal 1° luglio 2021, data di entrata in vigore del testo, i mezzi con le caratteristiche citate potranno circolare reciprocamente all’interno dei due Paesi. La convenzione agevola le attività del settore automobilistico nelle regioni frontaliere, consentendo ad esempio la circolazione di veicoli in prova o gli spostamenti verso aree di collaudo nel territorio dei due Paesi. I conducenti di mezzi con targa professionale, inoltre, non dovranno più preventivare deviazioni, ma potranno scegliere percorsi diretti. Rimarrà invece vietato l’utilizzo delle targhe professionali ai fini dell’esportazione e importazione: a tale scopo si possono richiedere quelle apposite agli uffici cantonali della circolazione stradale. L’accordo, approvato dal Consiglio federale nella seduta del 14 aprile 2021, avrà validità dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2023; USTRA e BMVI puntano a garantire il riconoscimento in oggetto anche oltre la data di scadenza.