Incentivi per la transizione verde dei veicoli commerciali

- Pubblicità -

- Google NEWS -

Il Consiglio federale ha adeguato le prescrizioni relative a peso e lunghezza degli autocarri ecologici per agevolare la diffusione di veicoli a emissioni zero. Ha inoltre introdotto l’obbligo del tachimetro e delle luci accese anche di giorno per le e-bike, con lo scopo di incrementare la sicurezza di questa categoria di utenti. Le modifiche, decretate nella seduta del 17 dicembre 2021, entreranno in vigore in maniera scaglionata dal 1° aprile 2022.

I sistemi di propulsione ecologici pesano più dei motori a combustione, e le tecnologie che migliorano l’aerodinamica possono ripercuotersi negativamente sulla lunghezza dei camion rispettosi del clima. Il Consiglio federale ha pertanto deliberato un aumento del peso massimo consentito per veicoli commerciali pesanti a emissioni zero e relative combinazioni pari al peso aggiuntivo dovuto alla tecnologia ecologica, fino a due tonnellate, mentre per i carburanti alternativi, quali GPL o metano, il limite massimo compensabile è di una tonnellata. Saranno ammesse anche lunghezze superiori in presenza di cabine di guida con aerodinamica ottimizzata. I mezzi pesanti potranno inoltre essere dotati di spoiler posteriori retraibili che, in posizione estesa, sporgono oltre la lunghezza massima normalmente consentita.

Con le modifiche in parola, in vigore dal 1° aprile 2022, l’Esecutivo vuole agevolare la transizione verso autocarri a basse emissioni, promuovendo la diffusione di tecnologie verdi.     

Maggiore sicurezza per i conducenti di bici elettriche

Le e-bike dovranno circolare con le luci accese anche di giorno, per essere maggiormente visibili e prevenire così incidenti. Inoltre tutti i modelli veloci con pedalata assistita fino a 45 km/h dovranno disporre di un tachimetro per rispettare i limiti di velocità, in particolare nelle zone 20 e 30. L’entrata in vigore della prima delle due novità è fissata al 1° aprile 2022, mentre la seconda al 1° aprile 2024, con estensione fino al 1° aprile 2027 per le bici elettriche già in circolazione.

Con gli aggiornamenti decretati, il Consiglio federale attua la mozione Bourgeois (18.3420 «Adeguare i pesi massimi consentiti per compensare il peso delle batterie elettriche dei furgoni della categoria di 3,5 tonnellate»). La patente di categoria B o BE (traino di rimorchi) consentirà di guidare sul territorio nazionale autoveicoli con al massimo nove posti a sedere e peso totale superiore a 3500 kg ma non a 4250 kg che non rispettano il limite consentito per i veicoli a motore leggeri (3500 kg) soltanto a causa del sistema di propulsione a emissioni zero (batteria o idrogeno). Rientrano in questa fattispecie, a titolo esemplificativo, determinati furgoni e autocarri, camper pesanti e mezzi pesanti con vano utile (p. es. autonegozi e «food truck»), esentati tra l’altro dal divieto di circolazione domenicale e notturna. I titolari di patente della sottocategoria D1 con codice supplementare «106» o «3,5 t 106» sono inoltre autorizzati a condurre autobus (minibus) che, in ragione della tecnologia verde, superano il peso totale di 3500 kg (fino a 4250 kg).

- SPONSOR ticinopolitica | ti anno 2020 / 2021 / 2022

Le imprese ti attendono

Estetica Ines, dove sentirsi a casa e farsi belle!

Un centro dove sentirsi a casa, in un ambiente rilassante e soprattutto familiare, riuscire...

F.LLI CALIARO – GLI ARTIGIANI DELL’ARREDAMENTO

Dietro un commercio, dietro ad una passione, una storia d’amore, verso il lavoro, verso...

Baby Shop in Luino, una realtà per piccoli e grandi!

E chi l’ha detto che i giochi siano solo per bambini? Per questo, Baby...