SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

In futuro le preoccupazioni delle compagnie aeree per gli inconvenienti causati da passeggeri indisciplinati saranno tenute meglio in considerazione. Il Consiglio federale propone alle Camere federali di approvare il Protocollo che modifica la Convenzione concernente le infrazioni e taluni altri atti commessi a bordo di aeromobili (Convenzione di Tokyo).

Il Protocollo, adottato a Montreal, migliora la Convenzione di Tokyo, tenendo conto della problematica dei passeggeri indisciplinati, che costituiscono una fonte crescente di preoccupazione per il sistema aeronautico internazionale. Negli ultimi anni si è registrato un aumento significativo degli inconvenienti causati da passeggeri indisciplinati o molesti che non rispettavano le regole di comportamento a bordo e non seguivano le istruzioni dell’equipaggio.

In molti casi la sicurezza degli aeromobili è stata messa in pericolo al punto che è stato necessario effettuare scali non previsti per far sbarcare i passeggeri indisciplinati. Spesso questi passeggeri non possono essere perseguiti penalmente a causa della mancanza di competenze giurisdizionali da parte dello Stato in cui il velivolo è atterrato.

Il Protocollo estende dunque la competenza giurisdizionale allo Stato di appartenenza dell’aeromobile e a quello in cui ha luogo l’atterraggio. Il Protocollo modifica inoltre la Convenzione di Tokyo definendo un elenco delle infrazioni più gravi (aggressione fisica o minaccia di aggressione, rifiuto di eseguire un ordine dato dal comandante per proteggere la sicurezza dell’aeromobile o delle persone e dei beni a bordo) e stabilendo il diritto a esigere dal passeggero sbarcato il risarcimento dei danni causati dal suo comportamento.

Il Protocollo fa parte degli strumenti giuridici multilaterali dell’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile (ICAO), di cui la Svizzera è membro.