SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il 5 e 6 ottobre il consigliere federale Ueli Maurer ha rappresentato la Svizzera al vertice ministeriale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). Il capo del Dipartimento federale delle finanze (DFF) era a Parigi in sostituzione del presidente della Confederazione Guy Parmelin ed è stato accompagnato dalla direttrice della SECO, la segretaria di Stato Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch.

«Shared Values: Building a Green and Inclusive Future»: all’insegna di questo slogan i partecipanti hanno discusso sugli insegnamenti tratti dalla pandemia di COVID-19 nonché sulle prossime sfide che si profilano a livello mondiale e che i Paesi dovranno affrontare nel quadro di valori condivisi. Il consigliere federale Maurer ha propugnato che l’apertura dei mercati, lo stato di diritto e la parità delle condizioni di concorrenza devono rimanere le pietre angolari del sistema competitivo globale. Ha inoltre invitato gli Stati membri a difendere questi valori.

Una parte della riunione ministeriale è stata dedicata al progetto OCSE/G20 sulla tassazione dell’economia digitale. Il consigliere federale Maurer ha tuttavia ribadito che qualsiasi soluzione multilaterale dovrà tener conto anche delle esigenze dei Paesi piccoli ed economicamente forti.

La conferenza si è poi focalizzata sulla lotta al cambiamento climatico. Maurer ha sottolineato che è fondamentale creare trasparenza sui rischi climatici e le relative ripercussioni sul mercato finanziario. Tra gli altri temi: le sfide della digitalizzazione e le correlazioni tra il commercio internazionale e i doveri sanciti dal diritto del lavoro.

Nel 60° anniversario dell’entrata in vigore della Convenzione OCSE gli Stati membri hanno siglato un documento programmatico per il prossimo decennio che riafferma l’impegno a tutelare le libertà individuali, la democrazia, lo stato di diritto e la protezione dei diritti umani, così come un’economia di mercato aperta e trasparente.

A margine dell’incontro parigino è stata anche preparata l’imminente conferenza ministeriale dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC), che si terrà a Ginevra dal 30 novembre al 3 dicembre 2021. I membri dell’OMC presenti a questa riunione informale rappresentavano tutti gli interessi importanti negli attuali negoziati OMC. La Svizzera era rappresentata dalla segretaria di Stato Ineichen-Fleisch.