FrenchGermanItalian

Preallerta smog estivo: possibile introduzione delle misure urgenti

- Google NEWS -

Le condizioni meteorologiche stabili degli scorsi giorni, caratterizzati da temperature elevate e ampio soleggiamento, hanno determinato un progressivo aumento dei livelli di immissione di ozono.

In effetti, nel Mendrisiotto e, a partire da ieri, su buona parte del territorio della Svizzera italiana, sono stati registrati importanti superamenti della soglia d’informazione alla popolazione di 180 microgrammi per metro cubo (µg/m3) per la media oraria dell’ozono (O3). Nel tardo pomeriggio di ieri, presso le stazioni di misura Chiasso e Mendrisio è stata inoltre superata la soglia di allarme di 240 microgrammi per metro cubo; a Chiasso con un valore pari a 247 e a Mendrisio con 251 microgrammi per metro cubo.  

Le previsioni di MeteoSvizzera indicano che le condizioni meteorologiche rimarranno sostanzialmente invariate nei prossimi giorni. Questa situazione lascia presupporre un possibile ulteriore aumento delle concentrazioni di ozono nell’aria. 

S’informa quindi che, nell’eventualità di un superamento durante almeno tre ore consecutive in due stazioni di misura della soglia di allarme (stabilita nell’art. 6 del Decreto esecutivo concernente le misure d’urgenza in caso d’inquinamento atmosferico acuto del 23.11.2016), sarebbero date le condizioni per l’introduzione delle misure urgenti descritte nel suddetto articolo e riportate qui di seguito:

  • la limitazione generalizzata della velocità a 80 km/h sulla tratta autostradale interessata dal superamento della soglia d’allarme, ad eccezione dei veicoli prioritari in servizio d’urgenza (polizia, pompieri, ambulanza, stato maggiore di condotta);
  • il divieto di sorpasso sulle autostrade e semiautostrade per i veicoli pesanti.

Il Dipartimento del territorio ricorda inoltre che, oltre alle comunicazioni dei media, sono attivi i seguenti canali dove è possibile informarsi sullo stato dell’aria:

  • i siti internet www.ti.ch/aria e www.oasi.ti.ch/web/dati/aria.html;
  • l’applicazione per smartphone airCHeck, la quale permette di consultare in tempo reale l’evoluzione delle concentrazioni degli inquinanti principali in qualsiasi punto del territorio.

Raccomandazioni alla popolazione
In questo periodo particolare di smog estivo accentuato, il Dipartimento del territorio ricorda alla popolazione alcune misure atte a diminuire le emissioni d’inquinanti nell’aria.

  • spostarsi a piedi, in bicicletta o con i trasporti pubblici, rinunciando all’uso dell’automobile;
  • evitare l’utilizzo dell’auto per tragitti non indispensabili e in generale servirsi di veicoli a basse emissioni;
  • condividere l’auto con una o più persone anziché viaggiare da soli; 
  • rinunciare ai motori a due tempi a favore di scooter con motore a quattro tempi oppure con motore elettrico;
  • impiegare prodotti poveri o addirittura privi di solventi (vernici all’acqua, prodotti di pulitura, colle, spray aerosol e prodotti di trattamento del legno); 
  • utilizzare apparecchi da giardinaggio e da bricolage elettrici o utilizzare benzina alchilata per gli apparecchi alimentati a benzina, qualora non fosse possibile rinunciarvi. Diversi Comuni ticinesi offrono inoltre un contributo all’acquisto della benzina alchilata.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Garage Della Santa – Tradizioni e passione che portano ad un offerta impeccabile e senza eguali!

La tradizione centenaria della famiglia Della Santa nel settore della mobilità e della meccanica...

Farmacia Tosi: l’esperienza al servizio della salute

La realtà delle farmacie è molto cambiata negli ultimi anni: da semplici punti di...

Caìscio Compost – Da oltre trent’anni terricci di alta qualità

Nel cantone del Ticino c’è una vastissima aerea verde di cui tutti siamo orgogliosi,...