Voglio essere stringato, corto nel discorso, perché in questi ultimi mesi si è parlato in lungo e in largo di politichese, tralasciando le aspettative del cittadino e non rispondendo ai veri bisogni di quest’ultimo, quasi fosse un entità astratta e di livello gerarchico inferiore, mentre il politico per contro dovrebbe esserne un servitore, non una rock star, nemmeno uno a cui fare devoto nei momenti di bisogno personale e pretendere da lui il massimo in termini di collaborazione pubblica.

Basta…. quindi, indignarsi al classico bar di paese e non prendere posizione, svegliatevi e chiedete un cambiamento,evitate di disertare alle urne e cambiate questa tendenza di bassa affluenza (finora ai minimi storici).

In soldoni: Volete una NUOVA politica?

Andate a votare i molti giovani e, poi……..fra 4 anni vedrete se riconfermarli o no, in base al merito acquisito.

Fiducia anche a me, un quasi giovane (ironico),che ha lavorato molto per la propria comunità, ma che come altri coetanei non è già titolato o con nome blasonato, ma che ha tanta voglia di fare.

Andate a votare giovane, ma andate.

Luca Campana, candidato al Gran Consiglio PPD