Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e le Guardie di confine comunicano che il 26.08.2020 è stato arrestato un 29enne cittadino svizzero domiciliato nel Luganese. È sospettato di aver preso parte a un importante traffico di hashish, in particolare ha tenuto in deposito nel suo appartamento alcune decine di chili dello stupefacente. L’uomo è stato fermato dalle Guardie di confine mentre si trovava alla guida di una vettura con targhe ticinesi in entrata in Svizzera dal valico di Brusino. Nell’auto è stato trovato del denaro di dubbia provenienza, che è stato sequestrato. La successiva perquisizione dell’appartamento da parte di agenti della Polizia cantonale, ha invece permesso di rinvenire la droga. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti e riciclaggio di denaro.