Pubblicità

In data 21 novembre 2019 depositavamo l’interrogazione No. 1078, dal titolo ‘’Agevolazioni fiscali alle imprese: occorre maggiore trasparenza?’’. In buona sostanza, l’atto mirava a fare luce sulla portata o sull’esistenza stessa di sgravi fiscali accordati alle imprese a livello comunale. In questa sede basti infatti ricordare che, in virtù degli art. 65a LT e 11 LInn, i Comuni dispongono della facoltà di concedere agevolazioni tutt’altro che trascurabili per le imposte comunali.

Stando all’art. 38 del Regolamento Comunale, il Municipio dovrebbe rispondere per iscritto alle interrogazioni entro 90 giorni. Ora, a distanza di quasi 180 giorni, le domande poste dall’atto risultano tuttavia ancora inevase. Oltre a ciò, va rilevato che nel frattempo le successive 10 interrogazioni hanno già ricevuto risposta. Per quanto eventuali ritardi possano essere comprensibili, soprattutto nel contesto dell’attuale crisi sanitaria, il tempo ad oggi trascorso ci appare comunque eccessivo.

Considerata l’importanza di fare la dovuta trasparenza sulla tematica, la quale è tornata d’attualità anche a seguito dei licenziamenti effettuati dall’AGIE e dalla Mikron, entrambe aziende beneficiarie d’un sostegno pubblico, rivolgiamo pertanto al Municipio le seguenti domande:

1. Quando intende dare risposta all’interrogazione No. 1078 dal titolo ‘’Agevolazioni fiscali alle imprese: occorre maggiore trasparenza?’’ del 21 novembre 2019?

2. Come si motiva il ritardo accumulato nel dare risposta all’interrogazione in questione?

3. Senza pregiudizio d’una risposta in sede d’interrogazione, è possibile sapere almeno se il Comune abbia mai concesso agevolazioni per le imposte comunali ai sensi della LInn, il numero delle aziende beneficiarie e il montante degli sgravi fiscali accordati?

Primo firmatario:
Edoardo Cappelletti (PC – Gruppo PS)

Simona Buri (PS)

Raoul Ghisletta (PS)

Nina Pusterla (PS)

Carlo Zoppi (PS)

Danilo Baratti (I Verdi)

Nicola Schoenenberger (I Verdi)

Pubblicità