Nella seduta del 24 giugno 2020 il Consiglio federale ha adottato un rapporto sulla sostenibilità nel settore finanziario e le relative linee guida. L’obiettivo è quello di assicurare alla piazza finanziaria svizzera una posizione preminente nell’offerta di servizi finanziari sostenibili. A tale scopo, il Consiglio federale intende strutturare le condizioni quadro in modo tale da migliorare la competitività della piazza finanziaria svizzera e consentire al settore finanziario di contribuire efficacemente alla sostenibilità.

Il Consiglio federale riconosce nella finanza sostenibile una grande opportunità per la piazza finanziaria svizzera. Anche in considerazione delle sfide da affrontare a livello globale, ritiene necessario compiere ulteriori sforzi per conservare e affermare ulteriormente gli interessi e la competitività della piazza finanziaria elvetica a livello internazionale. Ciò include, in un’ottica sia nazionale sia internazionale, la sua funzionalità nel quadro della crescita sostenibile e degli obiettivi ambientali e di sostenibilità della Svizzera: per continuare ad avere successo anche in futuro, i mercati finanziari devono essere stabili e affidabili. Ciò presuppone condizioni di mercato ottimali.

Lo Stato assume un ruolo sussidiario in caso di fallimento o di imperfezioni del mercato. Nell’ambito della sostenibilità e della crescita sostenibile sono state identificate le seguenti condizioni quadro per la piazza finanziaria svizzera, sulle quali saranno svolti approfondimenti entro la fine del 2020:

  • informazione degli operatori di mercato: le informazioni ambientali e climatiche per prodotti finanziari e imprese, inclusi gli istituti finanziari, devono essere sistematicamente disponibili e comparabili per tutti gli operatori di mercato;
  • qualità dell’informazione: lo standard adottato per il reporting va misurato al raggiungimento effettivo e comprovabile degli obiettivi di sostenibilità, così come definito dal quadro di riferimento dell’Agenda 2030;
  • qualità dell’offerta: una consulenza consapevole, un elevato standard di formazione e perfezionamento professionali nel settore nonché prodotti improntati al raggiungimento efficace ed efficiente degli obiettivi di sostenibilità costituiscono fattori centrali sul versante dell’offerta;
  • innovazione: generalmente l’impiego di modelli aziendali e di analisi digitali rivestono un ruolo importante anche nei tre ambiti menzionati;
  • determinazione del prezzo del rischio: è necessario rilevare i rischi finanziari legati agli sviluppi ambientali e climatici. Ciò comprende anche la prospettiva a lungo termine e gli sviluppi nella fase di transizione e adattamento;
  • capacità di esportazione: gli sviluppi internazionali, in particolare all’interno dell’UE, devono essere monitorati attentamente per consentire di identificare tempestivamente le misure necessarie al mantenimento della competitività. La Svizzera continua ad adoperarsi per garantire l’esportazione di servizi finanziari di alta qualità e assicura la trasparenza della sostenibilità dei servizi finanziari svizzeri nel contesto internazionale.

Inoltre vanno considerati:

  • impegno internazionale: la Svizzera partecipa a iniziative internazionali e si impegna costantemente a favore di mercati finanziari sostenibili in seno agli organismi internazionali competenti in materia di mercati finanziari, quali il Financial Stability Board e il G20;
  • scambio intensificato con le parti interessate: le autorità intrattengono un dialogo stretto con il settore finanziario e con altri ambienti interessati (ad es. la società civile e la comunità scientifica) e si aspettano dagli operatori del settore che, a garanzia della qualità, compiano sforzi e assumano impegni volontari in materia di sostenibilità.

Il rapporto del Consiglio federale sulla sostenibilità nel settore finanziario è stato elaborato da un gruppo di lavoro interno, diretto dalla Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali, in stretta collaborazione con l’Ufficio federale dell’ambiente e altre autorità come il Dipartimento federale degli affari esteri e la Segreteria di Stato dell’economia. Il rapporto fornisce, per la prima volta, una panoramica sugli sviluppi internazionali e sul posizionamento della Svizzera. Esamina nel dettaglio 13 misure sulla sostenibilità nel settore finanziario, incentrate su aspetti ambientali, in parte discusse anche all’interno dell’UE. Le misure riguardano soprattutto la trasparenza, l’attività d’investimento, la formazione e il perfezionamento professionali così come i rischi.