Pubblicità

L’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio ha scritto in data odierna al Consiglio federale manifestando, all’unanimità, il proprio sostegno a favore dell’attività sinora svolta dal Consiglio di Stato ticinese nel contesto della crisi pandemica che ha colpito il nostro Paese e in modo particolarmente grave il Cantone Ticino e chiedendo un fermo sostegno nei confronti della recente misura adottata dal Consiglio di Stato, intesa a confermare la chiusura di tutte le attività commerciali e produttive private non indispensabili.
L’Ufficio presidenziale ha altresì chiesto al Consiglio federale di non penalizzare ulteriormente le aziende e i lavoratori Ticinesi – già profondamente provati dalla crisi sanitaria – nel regolare accesso agli strumenti federali di sostegno all’economia.  

Pubblicità