Home IN EVIDENZA L’UDC sostiene il compromesso dei cantoni per la perequazione finanziaria

L’UDC sostiene il compromesso dei cantoni per la perequazione finanziaria

In vista della sessione parlamentare speciale che inizia oggi, il gruppo UDC ha deciso di sostenere la revisione della perequazione finanziaria nazionale. Nello stesso contesto, approva la richiesta del canton Lucerna di sopprimere gli incentivi controproducenti nel sistema.

Il gruppo UDC sostiene a maggioranza la riforma della perequazione finanziaria proposta dal Consiglio federale sulla base di un compromesso negoziato con la maggioranza dei cantoni. Secondo i termini di questo compromesso, la dotazione minima di risorse per abitante è portata all’86,5% della media svizzera per i cantoni finanziariamente più deboli. I cantoni pagatori sono così leggermente sgravati.

La maggioranza del gruppo UDC ha inoltre deciso di dare il suo sostegno all’iniziativa del canton Lucerna, che chiede che gli incentivi controproducenti nella perequazione finanziaria cantonale siano soppressi, mediante una considerazione meno forte dei benefici delle imprese. Questa modifica incoraggia i cantoni beneficiari a migliorare la loro situazione finanziaria con i propri mezzi.

Per una migliore regolazione del lupo, della lince e del castoro
Il gruppo UDC si è pure pronunciato all’unanimità a favore di una modifica della legge sulla caccia. Questa legge contiene nuove regole concernenti la regolazione degli animali che causano danni. Contrariamente alla maggioranza della commissione parlamentare preparatoria, l’UDC chiede, come il Consiglio degli Stati, che non solo il lupo, ma anche la lince e il castoro possano essere in futuro cacciati.