Pubblicità

Il futuro della piazza finanziaria e del suo territorio tra innovazione e nuove sfide.

Nel contesto attuale, caratterizzato da un’evoluzione continua e rapida non solo a livello tecnologico ma anche economico, geopolitico, sociale e climatico, la piazza finanziaria svizzera è confrontata con sfide importanti e non può permettersi di perdere il treno dell’innovazione. Proprio il futuro del settore bancario e finanziario sarà il tema centrale della seconda edizione del Lugano Banking Day, che si terrà nel pomeriggio di lunedì 30 marzo 2020 al Palazzo dei Congressi di Lugano.

L’evento è organizzato dall’Associazione Bancaria Ticinese (ABT) e dal Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) del Cantone Ticino, con la collaborazione della Città di Lugano. Dopo il successo dell’edizione del 2018, dedicata al tema Fintech e che ha visto la partecipazione di circa 700 persone, si è voluto riproporre anche nel 2020 il simposio dedicato non solo agli operatori principali della piazza finanziaria, ma anche agli imprenditori e alle istituzioni, player fondamentali nel rapporto virtuoso tra banche e territorio.

Il format di quest’anno prevede un panel con personalità di rinomanza internazionale: il Consigliere federale Ignazio Cassis, il CEO di UBS Group Sergio P. Ermotti, il CEO di Zurich Group Mario Greco e il Presidente della Banca nazionale svizzera Thomas J. Jordan. L’esperienza trasversale e internazionale dei relatori permetterà di affrontare diversi temi prioritari per la piazza: l’accesso al mercato e la concorrenza internazionale, la politica economica nazionale e in particolare la fiscalità. Si parlerà anche di politica monetaria, con uno scenario di tassi di interesse che non sembra destinato a mutare nel breve termine. Sviluppi nazionali che si intrecciano con temi internazionali come l’accordo quadro con l’Unione Europea e i rapporti con l’OCSE. Sempre guardando al futuro, inoltre, una piazza finanziaria concorrenziale non può tralasciare due assi di sviluppo come le nuove tecnologie e la sostenibilità: innovarsi infatti non vuol dire semplicemente reagire con efficacia ai cambiamenti esterni, ma anche promuovere un rinnovamento interno al settore.

Proprio l’innovazione e la sostenibilità sono due assi su cui, nella legislatura in corso, intende ulteriormente svilupparsi anche l’azione del DFE. Su questo tema si soffermerà, nei saluti di apertura, il Consigliere di Stato e Direttore del DFE, Christian Vitta.

Il Lugano Banking Day 2020 vuole quindi essere un’importante occasione per riflettere e portare stimoli a una piazza finanziaria che punta a rimanere tra le più attrattive del mondo.

L’evento è gratuito ed aperto a tutti gli interessati con registrazione obbligatoria.

Informazioni su orari, programma e iscrizione sono disponibili su: https://www.abti.ch/evento/lugano-banking-day-2020/.

Pubblicità