Il Municipio di Lugano ha deciso oggi – quale ulteriore misura a sostegno dell’economia a seguito della pandemia da COVID-19 – di condonare il pagamento degli affitti netti per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020 alle attività commerciali situate negli immobili di proprietà della Città. Queste attività potranno beneficiare, inoltre, di una riduzione delle pigioni pari al 30% per i mesi compresi tra giugno e dicembre di quest’anno. La pigione è dovuta integralmente per i mesi di gennaio e febbraio.

Lo scorso 18 marzo, l’Esecutivo aveva deciso la sospensione temporanea dell’incasso degli affitti delle attività commerciali che occupano spazi comunali con l’obiettivo di favorire una ripresa delle attività più rapida, a beneficio di tutta la collettività.

La Città fa quindi un ulteriore passo, tramutando la sospensione in condono trimestrale e introducendo una riduzione delle pigioni pari al 30% per il periodo compreso tra giugno e dicembre. La decisione è stata presa in considerazione del fatto che le chiusure e le restrizioni attuate per contenere il virus hanno avuto gravi ripercussioni sulle attività economiche, che si protrarranno nel tempo.

La Città, con l’adozione di questa misura a favore dei commerci cittadini, prevede un minor introito per il 2020 di circa 1 milione di franchi, pari al 42% degli incassi annuali.