Il 18 marzo scorso il Municipio aveva deciso la dilazione dei termini di pagamento di 60 giorni per le fatture emesse dalla Città quale ulteriore misura per sostenere popolazione e aziende durante il periodo di emergenza legato alla diffusione del Covid-19.

Considerato che lo stato di necessità decretato dal Consiglio di Stato l’11 marzo scorso è giunto a scadenza il 30 giugno, e ritenuta la necessità di ristabilire il corretto flusso di liquidità e le scadenze ordinarie per i pagamenti, il Municipio ha deciso di ripristinare il termine di 30 giorni per il pagamento delle fatture emesse dalla Città.