SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Interrogazione

Nel mese di novembre del 2019 il Gran Consiglio ha approvato un credito quadro di 60 milioni di franchi per il finanziamento delle procedure di concorso e progettazione di opere nell’ambito della logistica dello Stato per il quadriennio 2020-2023, nel quale si inserisce anche il comparto scolastico di Mendrisio

Nei giorni scorsi i media hanno riferito che è stato aggiudicato il concorso di progettazione per il Liceo di Mendrisio, la cui realizzazione è prevista indicativamente entro il 2028 e che costituisce uno degli elementi centrali del nuovo comparto scolastico.

Questa notizia, certamente positiva e soddisfacente per chi scrive, anche perché riguarda un investimento fondamentale per la formazione delle nuove generazioni, è l’occasione per tornare a riflettere sul tema degli spazi sporti nel Mendrisiotto, con particolare attenzione agli spazi coperti e alla presenza di una piscina regionale.

Il Masterplan del DECS relativo alla “Pianificazione di massima degli investimenti e delle tempistiche realizzative per il periodo 2015/2031”, in effetti, non sembra prevedere la realizzazione di piscine scolastiche del Mendrisiotto.

L’esigenza di spazi per l’attività sportiva è un tema conosciuto dai Comuni del Mendrisiotto; non a caso in questi mesi i consigli comunali sono confrontati con la costituzione dell’Ente Regionale per lo Sport del Mendrisiotto e Basso Ceresio che ha per scopo, tra l’altro, di promuovere una pianificazione e una gestione coordinata delle strutture sportive regionali e di promuovere le strutture sportive regionali.

Recentemente è stato incaricato uno studio di ingegneria di realizzare uno studio di massima per capire l’impatto finanziario della realizzazione di una piscina coperta regionale non soltanto per quanto concerne l’investimento per la sua costruzione, ma anche per quanto attiene i costi di gestione annuali.

La promozione dello sport, oltre a essere un principio costituzionale (art. 68 Cost fed), è un importante tassello nella creazione di un tessuto sociale vivace, nella quale le giovani e i giovani, indipendentemente dalle condizioni economiche, possano condividere delle esperienze aggregative, ricreative ed educative, oltre che salutari per il benessere psico-fisico.

In questo senso, riteniamo che il Cantone non possa sottrarsi dal contribuire alla realizzazione di spazi sportivi adeguati alle esigenze della regione.

Il totale rinnovamento del comparto scolastico di Mendrisio è un’occasione che non capiterà più nei prossimi decenni e non può quindi essere sprecata.

Fatte queste premesse, i sottoscritti deputati interrogano come segue il Consiglio di Stato:

  1. Il Consiglio di Stato è disposto a collaborare alla creazione di spazi sportivi nel nuovo comparto scolastico di Mendrisio?
  2. In particolare, è disposto a collaborare alla realizzazione di una piscina regionale nel nuovo comparto scolastico di Mendrisio, di concerto con i Comuni della regione?
  3. Se sì, in quale forma e con che tempistiche?
  4. Se no, per quali motivi?

Con distinti ossequi.

Maurizio Agustoni, Giorgio Fonio e Luca Pagani