L’amministrazione comunale si muove in maniera sempre più sostenibile a Losone.

Dopo che nel 2018 si era dotato della prima spazzatrice elettrica del Ticino, il Comune di Losone ha acquistato due nuovi veicoli elettrici per la sua flotta ed è in attesa di un’ulteriore offerta per un’auto elettrica. A fine giugno il vicesindaco Ivan Catarin e Fausto Fornera, Capodicastero Sicurezza e Traffico, hanno inaugurato un nuovo furgone cabinato e un triciclo entrambi elettrici che sono stati ufficialmente consegnati al capotecnico, l’architetto Daniel D’Andrea, e al caposquadra degli operai comunali, Maurizio Scaglia.

Il furgone, grazie al notevole volume di carico, sarà impiegato dall’Azienda Acqua Potabile di Arcegno, che gestisce l’acquedotto comunale della frazione collinare di Losone. Il veicolo triciclo è un innovativo mezzo modulare prodotto in Svizzera. Il modello acquistato dal Municipio di Losone è ideato specificatamente per le esigenze di un Comune e sarà utilizzato per la pulizia stradale nei nuclei storici. Silenzioso e compatto si presta in maniera ottimale per spostarsi negli stretti vicoli delle antiche contrade di Losone. A breve il parco veicoli dell’Ufficio tecnico si arricchirà, inoltre, anche di un’auto elettrica per le necessità dei tecnici comunali.

L’auspicio del Municipio è in futuro di poter sostituire tutti gli attuali veicoli comunali a combustibile fossile con nuovi e più ecologici mezzi elettrici. Un obiettivo che si inserisce nella più vasta strategia comunale per promuovere una società più sostenibile. A febbraio di quest’anno sono, infatti, entrati in vigore a Losone gli incentivi per l’efficienza energetica, l’impiego di energie rinnovabili e la mobilità sostenibile. Quest’ultimo ambito include anche il contributo di 500 franchi per l’acquisto e l’installazione di stazioni di ricarica domestiche per veicoli elettrici.