Il Consiglio di Stato ha nominato l’ingegnere Michele Fasciana quale nuovo Capo dell’Ufficio dell’aria, del clima e delle energie rinnovabili in seno alla Sezione della protezione dell’aria, dell’acqua e del suolo del Dipartimento del territorio.

Capo dell’Ufficio dell’aria – Fasciana

Il signor Fasciana, nato il 3 agosto 1977, ha frequentato il Liceo scientifico a Mendrisio e ha conseguito nel 2003 il Diploma di Ingegneria Meccanica presso il Politecnico federale di Zurigo, con specializzazione nei settori delle energie rinnovabili e della fluidodinamica. Nel 2013 ha inoltre conseguito il diploma di Energy Manager presso la Scuola universitaria della Svizzera italiana (SUPSI).  

Dopo un’esperienza pluriennale nel settore privato, nel 2016 è stato assunto quale collaboratore scientifico presso l’Ufficio dell’aria, del clima e delle energie rinnovabili del Dipartimento del territorio, dedicandosi principalmente alle tematiche legate all’energia.  

Tra i dossier più importanti che l’Ufficio dell’aria, del clima e delle energie rinnovabili sarà chiamato ad affrontare figurano: l’applicazione del Piano energetico cantonale e del Piano di risanamento dell’aria, l’adeguamento del quadro legislativo cantonale in ambito energetico, la gestione dei pacchetti di incentivi in ambito energetico e di mobilità sostenibile, il monitoraggio della qualità dell’aria e il coordinamento delle strategie di adattamento ai cambiamenti climatici.