Dalla Cina e da altri paesi vengono annunciati sempre più casi del nuovo coronavirus 2019-nCoV.

Situazione internazionale attuale (stato 10.02.2020).

Più di 40’500 infezioni con il nuovo coronavirus sono state confermate mediante analisi di laboratorio. Di queste, 910 persone sono decedute. Due persone sono morte al di fuori della Cina, una nelle Filippine e una a Hong Kong.

Queste cifre, tuttavia, non forniscono un quadro completo. Il numero di casi passati inosservati probabilmente è elevato. Si presume che vi siano più casi e più decessi di quelli che sono stati segnalati. Questo perché non tutte le persone ammalate vengono sottoposte a un test, soprattutto se presentano sintomi lievi.

Sono stati confermati contagi con il nuovo coronavirus in Cina e in poco meno di altri 30 Paesi/Regione. In Europa sono stati segnalati casi in Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Finlandia, Svezia, Spagna, Russia e Belgio.

Il 30 gennaio 2020 l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato l’emergenza sanitaria di portata internazionale (Public Health Emergency of International Concern). Questa decisione è volta a:

  • rafforzare il coordinamento internazionale,
  • garantire lo scambio trasparente di informazioni,
  • generare ulteriori mezzi per la preparazione e la lotta all’epidemia di 2019-nCoV,
  • rallentarne la diffusione e
  • attenuarne gli effetti.