Pubblicità

Il 21 marzo il Consiglio federale ha vietato gli assembramenti di più di cinque persone nello spazio pubblico. Basandoci sulle analisi di Swisscom verifichiamo se questo provvedimento a protezione dalle infezioni da coronavirus viene rispettato. Non riceviamo mai da Swisscom dati relativi all’ubicazione, ma solo analisi e visualizzazioni. I dati alla base delle analisi sono anonimizzati e aggregati. Non è possibile risalire alle singole persone.

Basandoci sulle analisi di Swisscom possiamo verificare se gli spazi all’aperto sono meno frequentati e se ci sono ancora assembramenti di grandi gruppi. Va inoltre valutata l’evoluzione della frequentazione di parchi, luoghi di interesse e altri spazi pubblici dal momento dell’introduzione dei provvedimenti.

A tale scopo abbiamo richiesto a Swisscom l’accesso alla piattaforma Mobility Insights, che contiene analisi della mobilità e degli assembramenti di persone. In questo modo possiamo verificare retrospettivamente quante persone hanno frequentato gli spazi pubblici.

Meno persone in giro dopo i provvedimenti della Confederazione

Le visualizzazioni mostrano il decorso temporale delle frequentazioni di aree delle dimensioni di 100×100 m da parte dei possessori di cellulari, ma solo quando in queste aree sono presenti più di 20 apparecchi.

Le prime analisi mostrano che dall’introduzione del divieto di assembramento di più di cinque persone ci sono nettamente meno persone in giro.

Non riceviamo mai dati relativi all’ubicazione, ma solo visualizzazioni che Swisscom può calcolare a partire da questi dati. Le disposizioni della legge sulla protezione dei dati e i principi etici seguiti da Swisscom nell’utilizzazione dei dati sono interamente rispettati. Non appena l’ordinanza 2 COVID-19 non sarà più in vigore, non ci saranno più fornite analisi.

La piattaforma Mobility Insights di Swisscom (sulla base dell’art. 45b della legge sulle telecomunicazioni) documenta la mobilità approssimativa di tutte le schede SIM di un’area (p. es. un Cantone) in un dato arco di tempo. Le analisi si basano su dati approssimativi relativi all’ubicazione risalenti a 24 ore prima.

La piattaforma e le relative analisi sono state utilizzate già nell’ambiente Smart City, come per esempio a Montreux o Pully.

C’è stata fornita la seguente visualizzazione:

Si constata che i provvedimenti del Consiglio federale hanno fatto diminuire gli spostamenti all’interno della Svizzera.

Pubblicità