La Polizia cantonale comunica che, nell’ambito delle operazioni di polizia denominate Contralpi, coordinate dal canton Obwaldo e svolte il 13 e 21 agosto in Ticino sull’A2, nel canton Svitto sull’Axenstrasse, nel canton Nidvaldo sulla A2, nei Grigioni sulla A13 sull’asse nord/sud nonché sulla rete ferroviaria sono stati controllati 792 veicoli e 1’332 persone.

Controlli eseguiti dalla Polizia cantonale, dai Corpi di Polizia della Svizzera centrale, dei Grigioni, con la collaborazione dalle Guardie di confine, dalla Polizia dei trasporti, Polizia militare e dalla Polizia federale

Questo con l’obiettivo di incrementare e sviluppare la collaborazione interforze non fermandosi ai confini cantonali, marcare la presenza sul territorio anche in zone periferiche e svolgendo un’importante campagna di prevenzione e di controllo di potenziali autori di reato.

Nel corso dei controlli sono state registrate diverse denunce per violazioni della Legge federale sulla circolazione stradale, della Legge federale sugli stupefacenti e della Legge federale sugli stranieri. A due persone è stata ritirata la licenza di condurre poiché in stato di inettitudine alla guida. Gli arresti hanno invece raggiunto quota 12. Otto persone devono rispondere di soggiorno illegale in Svizzera. Inoltre, in 4 casi, sono state riscontrate violazioni alla Legge federale sulle armi. In quest’ultimo ambito per quanto riguarda il Ticino: 4 persone sono state denunciate per infrazione alla Legge federale sugli stupefacenti.