FrenchGermanItalian

La polemica è sugli agenti privati. Gobbi, “è stato Bertini a chiedere quella norma”. Invece Mendrisio e Bissone…

- Google NEWS -

La polemica di oggi è partita da Opinione Liberale, con l’accusa a Norman Gobbi di aver implementato senza protestare una legge che permette agli agenti di agenzie private di sicurezza sotto contratto con le Polizie Comunali di poter comminare multe disciplinari. “Possono essere date da agenti frontalieri ai ticinesi”, ha scritto il settimanale, convinto che ci saranno due pesi e due misure, e che dando più multe gli agente guadagneranno di più. E i primanostristi non hanno detto nulla, nemmeno Gobbi, “in un partito che più o meno dovrebbe difendere la gente”.

Il Ministro, arrabbiato, ha scritto sui social che la richiesta era partita da alcuni Municipali, capitanati proprio da un liberale, il luganese Michele Bertini.

In realtà, parrebbe che i primi a sottoscrivere la missiva che chiedeva al Cantone di inserire questa norma sia partita dai Municipi di Mendrisio e Bissone.

Raoul Ghisletta è intervenuto con un’interrogazione in merito, chiedendo: “1) può fornire indicazioni relativa al citato nuovo quadro legale federale in materia? 2) È necessaria una modifica di leggi o regolamenti cantonali per l’applicazione di detta legislazione federale? 3) Ritiene opportuna codesta modifica di leggi o regolamenti? Perché? 4) È vero che ci sono già Comuni che attribuiscono ad ausiliari privati di sicurezza il compito di emettere contravvenzioni disciplinari? Sa quali sono? È legale tale prassi? Cosa intende fare?”

Gobbi è furibondo anche per via della vicenda dei parenti dell’asilante ucciso a Brissago. Moglie e figlie hanno infatti chiesto asilo politico a Basilea, mentre il fratello è scomparso. “Sono stato facile profeta, l’avevo detto all’Ambasciatore in Sri Lanka (il quale se ne è detto consapevole, ma hanno vinto i motivi umanitari, ndr). Scriverò ai Consiglieri Federali coinvolti”.

Per quanto riguarda Argo 1, il PS ha scelto Carlo Lepori per la CPI, mentre il PPD punta su Claudio Franscella. Germano Mattei di MontagnaViva ha chiesto di poterne far parte pur non essendo in un gruppo, e addirittura vorrebbe l’estromissione di membri di PLR, PPD e Lega.

Intanto, è stato reso noto che il DSS sapeva della famosa cena a Bormio di Dadò e compagna: quando hanno iniziato a circolare delle voci, ha spiegato anche il presidente pipidino, lui e la funzionaria sono andati dal Capo Divisione di lei a spiegare la situazione. Beltraminelli non è stato avvertito perché nessuno ha visto tentativi di corruzione, e ha saputo il tutto quando è divenuto di dominio pubblico.

 

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

AGN SICUREZZA SAGL – La sicurezza a 365° affidandosi ad un solo interlocutore

L’azienda AGN SICUREZZA SAGL è una società specializzata nella realizzazione di sistemi e impianti di sicurezza globale, sia per abitazioni private che...

House & Trade: molto più di un’agenzia immobiliare

Considerare la House & Trade di Mendrisio come una “semplice” agenzia immobiliare non rappresenta certamente...

Hotel Vezia – Location stile anni ’50 per un’accoglienza calorosa con tutti i comfort

Ripercorrere i favolosi anni '50 è il sogno di tutti coloro che hanno vissuto...