SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Siamo perplessi e sconcertati del trasferimento dell’alto funzionario, nonché direttore del Settore Opere Pubbliche (SOP), a seguito delle responsabilità accertate nell’ambito degli ormai noti sorpassi di spesa di 5 milioni di franchi emersi a margine di tre progetti della città di Bellinzona (Stadio  comunale, ex-Oratorio Giubiasco e Policentro Pianezzo), e da allora sospeso dalla sua funzione. Trasferimento ad una nuova mansione di rango inferiore all’interno delle Azienda Multiservizi Bellinzona (AMB), nella fattispecie quale capoprogetto all’interno del Settore depurazione acque, con conseguente adeguamento della responsabilità e del salario verso il basso. Una nuova posizione che verrà occupata senza l’allestimento di un regolare concorso. 

Ci chiediamo con quale credibilità e con quale spirito la Città e la sua struttura amministrativa possano continuare a collaborare e ad operare in modo proficuo e serio a favore della cittadinanza, quando il rapporto si è per ovvi motivi incrinato da tempo. Con tutto il rispetto per chi (suo malgrado?) si ritrova in una spiacevole situazione dal punto di vista personale, riteniamo che l’interesse pubblico debba prevalere ed essere determinante nelle scelte. 

Purtroppo, nonostante anni di denuncia di certi modi di interpretare la politica come un mezzo per collocare gli amici e gli amici degli amici, non possiamo che constatare che le logiche partitiche e di favoreggiamento continuano ad esistere e a perseverare ora più che mai. Un drastico cambiamento è più che auspicato.