FrenchGermanItalian

Bosia Mirra attacca Cassis, “sei leghista o UDC?”, Pidò cambia idea sull’addio a MontagnaViva

- Google NEWS -

Germano Mattei in una lettera aperta ha chiesto scusa a Daniele Caverzasio, esprimendogli vicinanza per il periodo non facile che sta vivendo. Intanto, Kevin Pidò, che aveva annunciato l’addio a MontagnaViva, ha fatto dietro front, spiegando che Mattei gli ha permesso di muovere i primi passi in politica e che un post non può far cambiare idea sull’ideologia.

Ignazio Cassis, dopo aver parlato di immigrazione, ha detto la sua in materia di droghe: ritiene che non solo la cannabis bensì anche la cocaina dovrebbero essere regolamentate, in modo da conoscere meglio il mercato.

Le affermazioni sull’immigrazione non sono piaciute a Lisa Bosia Mirra, che lo ha chiamato “candidato leghista: non sei della Lega? O dell’UDC?”. Ha sottolineato come i richiedenti l’asilo siano poco più dell’1% della popolazione, la metà per esempio rispetto ai malati di Alzheimer, e ha definito la mossa di Cassis di restituire il passaporto italiano come opportunistica. Inoltre, ha aggiunto che avrebbe voluto Laura Sadis come candidata.

Il PPD è furibondo con  il Governo che ha respinto una mozione di Dadò, il quale chiedeva di agevolare fiscalmente le persone che vorrebbero stabilirsi nelle regioni di montagna. È stato detto no perché secondo il Consiglio di Stato una decisione del genere rappresenta una violazione del principio di universalità dell’imposizione, del principio dell’uguaglianza dell’imposta e del principio della capacità contributiva. Per i pipidini non è così perché esiste una motivazione extra fiscale, ovvero rendere attrattive le zone di montagna, già penalizzate per esempio dall’uso intensivo delle acque.

Per quanto concerne l’aeroporto di Lugano, resi noti i nomi delle persone che i partiti presentano per il CdA della LASA. L’UDC ha due proposte ma desidera attendere a comunicarle, il PS punta su Raoul Paglia, il PLR su Robert Deillon, la Lega, anche se non è ufficiale, sceglie Marco Bortolin.

Il Partito Comunista in un comunicato si è espresso contro Previdenza 2020,  “un peggioramento della situazione odierna perché viene ridotto il tasso di conversione, il che comporta la diminuzione delle rendite del secondo pilastro del 12%. Il diritto al pensionamento anticipato viene ritardato di due anni. L’età di pensionamento per le donne sarà portata da 64 a 65 anni. Viene aumentata l’IVA, cioè la tassa anti-sociale per eccellenza che tutti pagano allo stesso modo, dal milionario a chi fatica ad arrivare a fine mese”, con il solo aumento di 70 franchi mensili per i nuovi pensionati.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Asi (autismo svizzera italiana) nata nel 1989 e conta oggi oltre 200 soci

La missione di asi è quella di sensibilizzare e partecipare alla costruzione di una...

Hacker Giardini, dalla progettazione alla realizzazione degli spazi verdi. Molte le proposte in acciaio corten

Piante, terricci, vasi, interventi mirati per preparare i giardini per essere al meglio durante...

TI – REX – Minima spesa ma massima resa!

Nel budget mensile per sostenere una casa, oltre le bollette e tutto ciò che...