SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il 2 giugno 2019 il sottoscritto primo firmatario ha inoltrato al Consiglio di Stato, nel ruolo di deputato, un’interrogazione per fare luce su un sospetto inquinamento da limo avvenuto a Camedo, nel Comune delle Centovalli, causato dalla Silo & Beton Melezza SA, una situazione venuta alla luce grazie all’approfondimento condotto da due giornalisti de “L’inchiesta”. L’esecutivo cantonale ha risposto all’atto parlamentare confermando i dubbi: è stato effettivamente scaricato abusivamente del limo nella natura. Dalle analisi si è scoperto che si trattava di limo di “tipo B”, quindi inquinato. Rispondendo all’interrogazione il governo ha inoltre informato del fatto che il Cantone si è costituito accusatore privato nell’ambito della procedura penale nel frattempo avviata tramite denuncia sporta da terzi.

Nelle scorse settimane è stato pubblicato un ulteriore reportage (https://youtu.be/TA00ja8vIm0 ) che denuncia un altro caso di inquinamento da limo anche presso i Terreni alla Maggia. Nel video vi sono passaggi di interviste e di documenti che sembrano mostrare che il limo proveniente dagli scarti di lavorazione degli impianti della Silo & Beton Melezza SA viene disperso sui campi da coltivazione dei Terreni alla Maggia. Tale pratica pare andare avanti da molti anni.

Le analisi del limo presente sui Terreni della Maggia, effettuate da un laboratorio riconosciuto, dimostrano che è inquinato. L’eventuale danno alla qualità delle colture deve ancora essere valutato, così come gli influssi sulla qualità delle acque, dato che il Delta della Maggia è per la maggior parte situato in un settore di protezione delle acque (cfr. carta digitale svizzera di protezione delle acque https://www.bafu.admin.ch/bafu/it/home/temi/acque/stato/carte/grundwasser–und-gewaesserschutzkarten.html )

Nella video inchiesta sopracitata, il municipale Salvioni, esprimendosi a caldo, afferma che sarebbero state fatte delle verifiche a riguardo, ipotizzando anche una denuncia cautelativa.

Alla luce di questa situazione, pongo al Municipio le seguenti domande:

  1. Sono state fatte le verifiche paventate dal municipale Salvioni nell’intervista? Se sì, che esiti hanno prodotto?
    1. se non fossero state ancora fatte delle verifiche sui terreni indicati, è intenzione del Municipio farle? Entro quale data?
  • Il Municipio ha mai ricevuto segnalazioni di rischio di inquinamento da limo? Era in qualche modo possibile avere prima questa informazione e intervenire? Se era possibile, per quale motivo si è lasciato correre?

Fabrizio Sirica (PS) primo firmatario

Pier Mellini (PS)

Rosanna Camponovo (PS)

Sabina Snozzi Groisman


Allegato A – Fotografia depositi di limo ai Terreni alla Maggia