Il 14 novembre 2019 si terrà il ballottaggio per i due seggi ticinesi al Consiglio degli Stati. In corsa per questo secondo turno sono rimasti tre candidati e una candidata. Il sostegno della lista Più Donne va chiaramente a Marina Carobbio Guscetti: la sua elezione agli Stati sarebbe una prima, dato che finora sempre solo uomini ci hanno rappresentato nella Camera dei Cantoni. Inoltre, il tema della parità fra donna e uomo nelle sue varie declinazioni (parità salariale, pari opportunità, lotta alla violenza, …) è portato avanti da Marina Carobbio Guscetti con convinzione.

Purtroppo, indipendentemente dal risultato nel ballottaggio, il computo totale nei dieci seggi a disposizione del Ticino per le due Camere federali rimarrà disequilibrato, con otto uomini e soltanto due donne. Il richiamo ufficiale da parte del Consiglio federale a una migliore rappresentanza femminile non è stato preso sufficientemente sul serio dai partiti, che avrebbero dovuto schierare un numero decisamente maggiore di donne in lista. Di fronte a un miglioramento a livello nazionale, il Ticino rimane perciò ancora indietro.

La lista Più Donne proseguirà pertanto nella sua opera di sensibilizzazione delle istanze cantonali con rinnovata energia e impegno.

Pubblicità