Ha riscosso un lusinghiero successo, nonostante la meteo avversa, la POLICE RESCUE RACE 19, competizione multidisciplinare internazionale che si è svolta quest’oggi a cavallo tra il Mendrisiotto e la provincia di Varese. La gara è stata organizzata dalla Polizia cantonale con la preziosa collaborazione degli enti di primo intervento e altre Società della Regione di entrambi i lati della frontiera.

Ai blocchi di partenza circa 300 concorrenti suddivisi in 50 pattuglie che hanno potuto cimentarsi in diverse discipline sportive: podismo, ciclismo, nuoto e tiro. La peculiarità di questa manifestazione consiste nel fatto che alcune tratte del percorso si sono svolte in territorio svizzero e altre in territorio italiano. Alla premiazione della gara hanno presenziato il Comandante della Polizia cantonale Matteo Cocchi, il Sindaco di Mendrisio Samuele Cavadini, il Prefetto della Provincia di Varese Enrico Ricci e Edy Gaffuri, organizzatore della competizione.

La competizione prevedeva due distinti ambiti:
• una corsa a staffetta in 5 tratte per squadre di 5 concorrenti che si cimentavano in tre discipline (corsa, MTB, nuoto)
• una gara di tiro per le sole categorie “armate”.

L’evento sportivo, aperto a tutti, è stato suddiviso in diverse categorie. Forze dell’ordine, enti di primo intervento e gruppi sportivi che hanno avuto la possibilità di sfidarsi e divertirsi in una cornice paesaggistica unica. Il pubblico ha invece potuto trascorrere una giornata all’aria aperta a contatto con la natura oltre a potersi gustare la gara, trasmessa su schermi giganti in streaming nei posti di maggior interesse.

Le classifiche saranno consultabili da domani sul sito www.policerescuerace.ch