FrenchGermanItalian

Code al portale Sud della Galleria del San Gottardo: basta avere solo effetti negativi in Leventina!

- Google NEWS -

Sempre e solo disagi per la Leventina? Troppe volte abbiamo sentito alla radio dei chilometri e chilometri di code al Gottardo, della chiusura dell’entrata autostradale ad Airolo e della chiusura ad intermittenza della galleria della Biaschina per permettere il flusso del traffico. D’estate è diventato praticamente impossibile utilizzare l’autostrada per raggiungere l’Alta Leventina, il rischio di rimanere fermi alla Biaschina o prima dell’uscita di Airolo è decisamente troppo elevato. E allora siamo costretti – per andare ad Airolo, Dalpe, Ambrì, ecc… – ad uscire e fare la strada cantonale (eppure la vignetta per l’autostrada dobbiamo pagarla per tutto l’anno, non solo per i periodi di scarsa affluenza turistica!!)

La maggior parte dei turisti invece percorre l’autostrada, e aspetta paziente anche 2 o 3 ore. Negli ultimi anni tuttavia, ci sono anche i “furbi” che hanno cominciato a capire il rischio di restare bloccati alla Biaschina o dopo, e così si riversano sulle strade cantonali intasandole, e non di certo con l’intenzione di fermarsi a fare qualsiasi cosa in Leventina. Alla Leventina quindi non restano che il traffico e lo smog! Allora, come attirare i turisti a scoprire le bellezze del nostro territorio, a degustare i prodotti tipici locali e magari fare anche qualche acquisto? L’idea potrebbe essere quella di proporre un “bonus”, un “vantaggio” a chi effettivamente si ferma, gusta un piatto, assapora i sapori e le bellezze della Leventina. E in cambio? In cambio può accedere all’entrata autostradale di Airolo (quando questa è chiusa per via del traffico), dimostrando di aver consumato/speso almeno 40 franchi in Leventina.

Per non subire solo gli effetti negativi delle code al Gottardo, con la presente mozione si vuole perlomeno provare a creare un indotto turistico per la Valle e chiediamo pertanto al Consiglio di Stato:

– di intervenire direttamente e/o presso gli opportuni uffici federali, introducendo un sistema che permetta, su presentazione di una ricevuta di pagamento, l’accesso all’autostrada nei periodi di forte traffico direttamente da Airolo.

Chi dimostra di aver consumato un pasto in un ristorante in Leventina, o acquistato merce in un commercio della Leventina per almeno 40 franchi a testa, può accedere all’autostrada dall’entrata di Airolo anche quando questa è normalmente chiusa a causa delle colonne. Le aziende della Leventina potrebbero mettere a disposizione dei turisti che rispettano i requisiti di consumo (40 franchi a testa) un apposito scontrino che verrà convalidato al momento di voler accedere all’autostrada.

Al Consiglio di Stato di valutare se sia meglio il rilascio di una ricevuta elettronica, o l’impiego di personale per la verifica della spese. Anche l’ammontare di spesa per persona potrebbe essere rivisto verso l’alto o verso il basso a dipendenza delle valutazioni del Consiglio di Stato.

Per il Gruppo PPD+GG, Nadia Ghisolfi

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Hotel La Campagnola di Vairano – Un paradiso affacciato sul Verbano dove l’ospite è sempre coccolato

All’Hotel La Campagnola di Vairano il turista è re, ma non mancano le proposte...

SALONE BY FRANCO – DOVE PRENDERSI CURA DI NOI STESSI

Prendersi cura di sé include una serie di attività finalizzate sia alla bellezza che...

Un elettricista in Canton ticino? Bosshard SA Elettricità – Una storia di rinnovamento ed eccellenza

Non tutte le aziende hanno una storia da raccontare. Bosshard Sa Elettricità oltre a...