Indice svizzero dei prezzi delle costruzioni nell’ottobre 2019.

L’indice dei prezzi delle costruzioni è rimasto stabile tra aprile e ottobre 2019, attestandosi a 99,7 punti (ottobre 2015 = 100). Tale risultato rispecchia il leggero calo dei prezzi dell’edilizia e l’aumento di quelli del genio civile. Su base annua, i prezzi delle costruzioni sono rincarati dello 0,4%. È quanto emerge dai risultati dell’Ufficio federale di statistica (UST).

Nell’edilizia, l’evoluzione negativa dell’indice dei prezzi rispetto ad aprile 2019 è riconducibile prima di tutto al calo dei prezzi degli «impianti sanitari» e degli «impianti di trasporto» (ascensori), in parte compensato da prezzi più elevati per la «costruzione grezza 1» (muratura e rivestimento di facciate).

I prezzi sono scesi nell’Espace Mittelland, a Zurigo e nella Svizzera centrale, mentre sono aumentati nella regione del Lemano, nella Svizzera orientale e in Ticino. Il calo più consistente è stato accertato nella Svizzera centrale (–1,9%), mentre l’incremento principale è stato registrato nella Svizzera orientale (+0,6%).

Nel genio civile l’aumento dell’indice dei prezzi rispetto al semestre precedente è dovuto essenzialmente al rialzo dei prezzi dei «lavori esterni», in particolare nei lavori di «movimenti di terra» e nelle «opere di soprastruttura».

I prezzi sono aumentati in tutte le regioni tranne che nella Svizzera nordoccidentale e nella Svizzera centrale. L’incremento più forte è stato registrato in Ticino (+1,8%), mentre il calo maggiore è stato rilevato nella Svizzera nordoccidentale (–0,9%).

Pubblicità