FrenchGermanItalian

Collegamento TILO Luino-Cadenazzo: Ora si richiede un intervento chiarificatore.

- Google NEWS -

Ritardi e Pianificazione degli orari inaccettabili e provocatori.

Con questa pianificazione degli orari e con ritardi su quasi tutti i convogli, chi prende ancora il treno per spostarsi sulla tratta Luino-Cadenazzo?

Da troppi anni si segnala che il piano orario non incentiva i frontalieri a prendere questi collegamenti ferroviari e cambia niente! Ora anche la puntualità dei collegamenti rasenta livelli da record. La maggior parte dei convogli segnala regolari ritardi e molto importanti.

Sembrerebbe che alle ferrovie questa linea interessi solo per il trasporto merci e non per il trasporto persone. Anzi sembra che si voglia disincentivare il trasporto persone. Da una semplice analisi il potenziale per il trasporto pubblico di questo collegamento ferroviario è parecchio elevato e con evidenti ricadute per la popolazione residente e per la vocazione turistica della regione a lago. Elevato per un semplice fatto che l’alternativa è una e una sola, stradina sulla litoranea che collega il luinese al Ticino e che passa attraverso una miriade di nuclei densamente abitati e a vocazione turistico residenziale. Stradina regolarmente intasata in alcune fasce orarie della giornata. La capacità di questa strada per il traffico motorizzato ha evidenti limiti e ora vi stiamo immettendo e intensificando anche il trasporto pubblico su gomma e il trasporto di inerti, mentre il trasporto legato alla mobilità lenta, che sarebbe ideale ai bordi di un lago, viene sacrificato e demandato alle calende greche nonostante l’attuazione di studi di fattibilità che ne assicurano la necessità e la facilità nel realizzarlo. Il collegamento ferroviario raggiunge le principali aree industriali e artigianali del Piano di Magadino. Piano di Magadino che è già stato strutturato e attrezzato da una costosa e capillare offerta di bikesharing, pur non essendo zona turistica. Bikesharing che potrebbe essere rivalutato e redditizio solo incentivando i frontalieri a fare capo a ferrovia e contenuti spostamenti in bicicletta per raggiungere le zone lavorative.

L’impostazione attuale del trasporto con TILO è inaccettabile per gli interessi della regione e del Cantone. Stiamo parlando di una regione con cinquemila abitanti domiciliati e che cresce nel periodo estivo a oltre i ventimila abitanti. Un dato inequivocabile che ne dimostra la valenza e potenziale turistico residenziale e ricreativo.

Nonostante questo contesto della mobilità complessiva sia di facile interpretazione, si continua a demandare cambiamenti di orari di TILO, più che necessari e di evidente efficacia, a gruppi di lavoro e studi legati alla mobilità aziendale o a interreg o altro.

Per capire che tipo di collegamento necessitano i frontalieri basta guardare a che ora iniziano ad entrare massicciamente in Ticino. E ciò avviene a partire dalle 06 00 del mattino e rientrano alle 16 15 del pomeriggio. La provocazione è data dal fatto che l’orario prevede che il primo TILO proveniente da Luino arrivi a Cadenazzo alle 07 45, se in orario!

Con la presente Mozione si chiede di introdurre senza ulteriori perdite di tempo, a mo di prova, alcuni collegamenti di TILO che coprano le fasce orarie dalle 06 00 alle 08 00 in modo efficace e lo stesso per le la fascia del reintro tra le 16 15 e le 18 00.

Si chiede inoltre di adoperarsi a ristabilire la puntualità dei convogli in quanto i ritardi risultano di difficile comprensione.

Cleto Ferrari

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

FuturLegno – Il vostro futuro è sotto il nostro tetto

Un’azienda giovane, dinamica ed intraprendente, che sviluppa ed amplia le proprie competenze nel campo...

Studio Ottico Cervo molto più che semplici lenti

Studio Ottico cervo presenti a Bellinzona, in piazza G. Buffi, specializzato e qualificato in: Misurazione...

TINGENIA INGEGNERIA E GEOMATICA SA: QUANDO LA TRADIZIONE INCONTRA L’INNOVAZIONE

La TINGENIA INGEGNERIA E GEOMATICA SA nasce dall’incontro di tre idee imprenditoriali di rispettivi...