FrenchGermanItalian

Il Consiglio federale si adopera per rafforzare la piazza economica svizzera

- Google NEWS -

Il Consiglio federale intende migliorare ulteriormente le condizioni quadro per rafforzare lo sviluppo a medio termine della piazza economica. Nel 2022 sono in primo piano 12 progetti prioritari. Nella sua analisi globale, pubblicata il 16 febbraio 2022, il Consiglio federale li presenta e mostra come affrontare le sfide che interessano la piazza economica svizzera.

A causa della pandemia la Svizzera ha subìto nel 2020 il peggior crollo economico dal 1975, perché per proteggere la popolazione dal virus si è dovuto imporre all’economia svizzera restrizioni di rara portata. La crisi ha avuto un forte impatto sui giovani adulti, sui lavoratori indipendenti e su quelli a basso reddito. Tuttavia, le misure di sostegno adottate dallo Stato (tra cui i crediti COVID-19, l’estensione dell’indennità per lavoro ridotto, l’indennità per perdita di guadagno e gli aiuti per i casi di rigore) hanno permesso di evitare una massiccia perdita di posti di lavoro, un’ondata di fallimenti nonché un crollo dei salari. Ora, per consolidare la ripresa è necessario ottimizzare le condizioni quadro per le imprese.

A tal fine, nel 2022 il Consiglio federale porterà avanti 12 progetti prioritari come illustra nella sua analisi globale «Rafforzamento della piazza economica svizzera». Tra questi figurano, per esempio, i messaggi concernenti la legge sullo sgravio delle imprese e il freno alla regolamentazione, la legge sulle finanze della Confederazione (riduzione del debito causato dalla pandemia di COVID-19), la revisione parziale della legge sui cartelli, ma anche il progetto di revisione della legge federale sulla riduzione delle emissioni di CO2.

Vari progetti sono inoltre dedicati alla digitalizzazione: nel 2022, ad esempio, il Consiglio federale intende porre in consultazione progetti sull’introduzione di un’identità elettronica statale e sulla semplificazione della vendita per corrispondenza di medicinali non soggetti a prescrizione medica. Sempre in questo contesto, anche il programma di trasformazione DaziT per la digitalizzazione end-to-end e la semplificazione dei processi doganali è prioritario per il Consiglio federale.

La piazza economica svizzera è sollecitata anche in altri ambiti d’intervento. Tra le sfide più importanti per il Consiglio federale ci sono il futuro delle relazioni con l’UE e l’attuazione dei progetti dell’OCSE e del G20 sulla tassazione dell’economia digitale. Di grande importanza a lungo termine sono inoltre il cambiamento demografico e il suo impatto sulla forza lavoro, così come l’attuazione di una politica climatica efficiente in termini di costi. L’analisi globale fornisce una visione d’insieme dei lavori presenti e futuri.

Il Consiglio federale intende migliorare ulteriormente le condizioni quadro per rafforzare lo sviluppo a medio termine della piazza economica. Nel 2022 sono in primo piano 12 progetti prioritari. Nella sua analisi globale, pubblicata il 16 febbraio 2022, il Consiglio federale li presenta e mostra come affrontare le sfide che interessano la piazza economica svizzera.

A causa della pandemia la Svizzera ha subìto nel 2020 il peggior crollo economico dal 1975, perché per proteggere la popolazione dal virus si è dovuto imporre all’economia svizzera restrizioni di rara portata. La crisi ha avuto un forte impatto sui giovani adulti, sui lavoratori indipendenti e su quelli a basso reddito. Tuttavia, le misure di sostegno adottate dallo Stato (tra cui i crediti COVID-19, l’estensione dell’indennità per lavoro ridotto, l’indennità per perdita di guadagno e gli aiuti per i casi di rigore) hanno permesso di evitare una massiccia perdita di posti di lavoro, un’ondata di fallimenti nonché un crollo dei salari. Ora, per consolidare la ripresa è necessario ottimizzare le condizioni quadro per le imprese.

A tal fine, nel 2022 il Consiglio federale porterà avanti 12 progetti prioritari come illustra nella sua analisi globale «Rafforzamento della piazza economica svizzera». Tra questi figurano, per esempio, i messaggi concernenti la legge sullo sgravio delle imprese e il freno alla regolamentazione, la legge sulle finanze della Confederazione (riduzione del debito causato dalla pandemia di COVID-19), la revisione parziale della legge sui cartelli, ma anche il progetto di revisione della legge federale sulla riduzione delle emissioni di CO2.

Vari progetti sono inoltre dedicati alla digitalizzazione: nel 2022, ad esempio, il Consiglio federale intende porre in consultazione progetti sull’introduzione di un’identità elettronica statale e sulla semplificazione della vendita per corrispondenza di medicinali non soggetti a prescrizione medica. Sempre in questo contesto, anche il programma di trasformazione DaziT per la digitalizzazione end-to-end e la semplificazione dei processi doganali è prioritario per il Consiglio federale.

La piazza economica svizzera è sollecitata anche in altri ambiti d’intervento. Tra le sfide più importanti per il Consiglio federale ci sono il futuro delle relazioni con l’UE e l’attuazione dei progetti dell’OCSE e del G20 sulla tassazione dell’economia digitale. Di grande importanza a lungo termine sono inoltre il cambiamento demografico e il suo impatto sulla forza lavoro, così come l’attuazione di una politica climatica efficiente in termini di costi. L’analisi globale fornisce una visione d’insieme dei lavori presenti e futuri.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Hairdresser Style COLDRERIO, SINCE 2004. Non un semplice salone di parrucchiere

Finalmente potrete essere accolti nel nuovo salone di un parrucchiere a Coldrerio che offre...

Tecnicpool, la piscina su misura: sarà il parco divertimenti perfetto!

Una piscina privata, dove poter nuotare con gli amici e trascorrere i weekend in...

Mapelli-Laudato, servizi di pittura tra il sogno del nonno e la volontà di formare i giovani

Quando un’azienda unisce la propria storia con la voglia di innovare e di formare...