A seguito di una domanda di vigilanza presentatale dall’associazione «dirittifondamentali.ch», nei sei mesi appena trascorsi la Delegazione delle Commissioni della gestione (DelCG) ha svolto accertamenti presso il Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC) e ha analizzato un gran numero di documenti. La DelCG ha valutato se il SIC aveva violato disposizioni legali trattando informazioni sull’attività politica e sull’esercizio della libertà d’opinione, della libertà di riunione o della libertà di associazione. Il 25 novembre 2019 la DelCG ha discusso le sue conclusioni e la necessità, a suo parere, di adottare misure al riguardo con la responsabile del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS). I principali risultati di questi accertamenti saranno pubblicati a fine gennaio 2020 nel rapporto 2019 della DelCG.

Il 21 maggio 2019 l’associazione «dirittifondamentali.ch» ha presentato una domanda di vigilanza alla Delegazione delle Commissioni della gestione (DelCG), nella quale sosteneva che il Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC) avesse violato la legge raccogliendo informazioni su partiti politici e movimenti sociali anche se questi avevano esercitato i loro diritti politici nel rispetto di tutte le disposizioni democratiche e legali. Il 27 maggio 2019 la DelCG ha comunicato all’associazione che, dando seguito alla sua domanda di vigilanza, avrebbe svolto i propri accertamenti e che, a tempo debito, l’avrebbe informata dei risutati.

A tale scopo la DelCG ha analizzato un gran numero di documenti del SIC e ha raccolto maggiori informazioni. Ha in particolare chiesto di poter accedere senza restrizioni ai dati di determinate persone che avevano presentato al SIC una domanda d’informazioni. La DelCG ha visionato questi documenti durante la seduta del 22 agosto 2019 e ha avviato ulteriori accertamenti. Nella seduta del 23 ottobre 2019 ha analizzato i fatti consolidati e ha effettuato una valutazione giuridica.

La DelCG ha in particolare verificato in che misura i dati che il SIC trattava su diversi richiedenti rientravano tra i compiti del Servizio conformemente all’articolo 6 della legge federale sulle attività informative (LAIn), e se le informazioni sull’attività politica e sull’esercizio della libertà d’opinione, della libertà di riunione o della libertà di associazione soddisfacevano i requisiti di cui all’articolo 5 capoversi 5 e 8 LAIn. La DelCG ha verificato come fosse possibile che dati che non soddisfacevano questi requisiti legali fossero stati registrati nei sistemi d’informazione del SIC. La DelCG ha inoltre verificato se le informazioni fornite dal SIC ai richiedenti che ne avevano fatto richiesta corrispondevano ai dati che il SIC aveva registrato nei suoi sistemi d’informazione in relazione a queste persone. L’analisi della prassi del SIC in materia di rilascio d’informazioni ha fornito alla DelCG anche informazioni sull’adeguatezza dell’attuale disciplinamento legale.

L’8 novembre 2019 la DelCG ha informato mediante lettera la responsabile del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) sulle sue conclusioni e sulla necessità, a suo parere, di adottare misure a questo riguardo. Il 25 novembre 2019 l’ha quindi incontrata per un colloquio.
Dopo questo colloquio la DelCG ha deciso di pubblicare le sue principali conclusioni nel rapporto 2019 delle Commissioni della gestione (CdG) e della DelCG, indicandovi di aver informato il DDPS della necessità di adottare misure al riguardo. Al termine della consultazione dei servizi amministrativi coinvolti, a gennaio 2020 la DelCG ultimerà la sua parte del rapporto annuale e la sottoporrà alle due CdG, che decideranno della pubblicazione di queste informazioni.