Nel 2018 la spesa per le costruzioni è aumentata del 2,1% in termini nominali rispetto all’anno precedente. Nello stesso periodo, gli investimenti nelle costruzioni destinati a progetti edilizi sono saliti dell’1,1% e quelli destinati a progetti del genio civile del 4,9%. Questo è quanto emerge dai dati provvisori della statistica delle costruzioni 2018 svolta dall’Ufficio federale di statistica (UST).

La spesa complessiva per le costruzioni è composta da investimenti nelle costruzioni e da lavori pubblici di manutenzione, aumentata nel 2018 del 2,1% in termini nominali (in termini reali: +1,6%). La spesa per le costruzioni era aumentata dello 0,8% nel 2017 e dello 0,5% nel 2016. La spesa per lavori pubblici di manutenzione si è accresciuta del 6,6% rispetto al 2017. Gli investimenti nelle costruzioni, ovvero la spesa per le costruzioni senza contare i lavori pubblici di manutenzione, sono saliti dell’1,7%.

Aumento degli investimenti in progetti di trasformazione

Rispetto al 2017 gli investimenti in progetti di trasformazione sono aumentati del 3,5% e quelli in progetti di costruzioni nuove dello 0,8%. I committenti pubblici, ovvero la Confederazione, i Cantoni e i Comuni, hanno investito di più sia nelle nuove costruzioni (+3,6%) che nelle trasformazioni (+1,4%). I committenti privati hanno potenziato i propri investimenti nei progetti di trasformazione (+4,8%); seppure leggermente, è aumentata anche la somma investita in progetti di costruzioni nuove (+0,1%).

Sviluppo positivo degli investimenti nelle opere di genio civile

Gli investimenti in progetti del genio civile sono aumentati del 4,9% rispetto all’anno precedente e quelli in progetti di edilizia dell’1,1%. I committenti pubblici hanno investito di più nel genio civile (+5,5%), mentre gli investimenti nell’edilizia sono diminuiti (–0,7%). I committenti privati hanno incrementato gli investimenti nell’edilizia (+1,4%) e anche quelli nel genio civile hanno segnato uno sviluppo positivo (+2,2%).

Prospettive per il 2019

Il portafoglio lavori (spese) costituito dai progetti di costruzione in fase di realizzazione (lavori pubblici di manutenzione inclusi) per l’anno successivo (2019), nel giorno di riferimento 31.12.2018 è sceso del 1,8% rispetto all’anno precedente.