Care compagne, cari compagni,


oggi 26 maggio come accade ormai regolarmente si svolgerà a Lugano lo “Swiss Israel day”, un momento di pesante propaganda sionista che mette in evidenza il legame che esiste non solo sul piano economicocommerciale ma pure su quello politico (anche a sinistra!) fra la Svizzera e Israele, uno Stato razzista e guerrafondaio, creato artificialmente dall’Occidente imperialista ai danni della Palestina.

Gli scorsi anni abbiamo interpellato le autorità sul supporto diretto e indiretto a questa kermesse, ma la nostra preoccupazione sono i vincoli taciuti che esistono fra Berna e Tel Aviv sul piano accademico, culturale e massmediatico. Vi invitiamo alla lettura della dichiarazione rilasciata dalla Direzione del Partito Comunista: http://www.partitocomunista.ch/?p=2546.


Partito Comunista