FrenchGermanItalian

COVID-19: adeguamento dei certificati COVID all’UE

- Google NEWS -

Nella sua seduta del 27 aprile 2022, il Consiglio federale ha deciso che in futuro i certificati COVID per persone guarite potranno essere emessi anche sulla base di un test antigenico rapido positivo. Con le nuove disposizioni dell’UE questi certificati sono riconosciuti a livello internazionale.

D’ora in poi, anche in Svizzera sarà possibile emettere certificati per persone guarite basati su un test antigenico rapido positivo o su un’analisi immunologica di laboratorio degli antigeni del Sars-CoV-2. Questi certificati sono validi 180 giorni e, dato che riprendono le disposizioni dell’UE, sono in linea di principio riconosciuti a livello internazionale. Possono essere emessi retroattivamente per i test risultati positivi dal 1° ottobre 2021.

In Svizzera, certificati del genere erano già stati rilasciati tra il 24 gennaio e il 16 febbraio 2022 ma, a causa della mancanza di disposizioni analoghe a livello di UE, la loro validità era limitata alla Svizzera (cosiddetto certificato svizzero). I certificati già rilasciati su questa base devono essere richiesti e rilasciati nuovamente per essere compatibili a livello internazionale.

L’ordinanza sui certificati COVID-19 sarà adeguata alle disposizioni dell’UE. La modifica entrerà in vigore il 2 maggio 2022.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Studio Visione: la cura degli occhi a 360 gradi

Gli occhi sono importantissimi per la nostra vita: può succedere che già in giovane...

HOTEL VICTORIA: UNA STORIA CENTENARIA CHE CONTINUA AD INCANTARE

Affacciata sul Lago di Lugano si trova una struttura dalla storia ricca di fascino....

TIbags e non solo, un’attività che mette arte e passione

Marina Peduzzi, é nata a Faido il 12 agosto 1960. Dopo gli studi obbligatori,...