FrenchGermanItalian

La scuola riprende: occhi puntati sulla sicurezza

- Google NEWS -

Superato il giro di boa di Ferragosto, sono in pieno fermento i preparativi per la ripresa dell’anno scolastico. Il ritorno sui banchi rappresenta uno dei momenti cardine dell’anno, non solo per gli allievi ma anche per i genitori e gli adulti in generale. Ai primi, terminate le vacanze, viene richiesta la dovuta attenzione per consolidare le nozioni lungo la via dell’apprendimento, mentre per i secondi si impone di prestare maggiore attenzione verso gli utenti più giovani della strada. Con l’obiettivo di prevenire gli incidenti, la Polizia cantonale, in collaborazione con il programma di prevenzione “Strade sicure” del Dipartimento delle istituzioni, torna a sensibilizzare con una serie di consigli a tutela dei più piccoli.

In base alle più recenti statistiche, 36 bambini si sono infortunati l’anno scorso a seguito di incidenti avvenuti sulle strade ticinesi. Il numero risulta stabile rispetto al 2020, mentre nel 2019 i casi totali erano stati 27. Di questi, dati alla mano, 15 (10) erano pedoni, con 7 bimbi (4) investiti o urtati sulle strisce pedonali. Da qui l’importanza di mantenere sempre alta la soglia dell’attenzione.

Rammentiamo alcuni fondamentali consigli di comportamento.  

  • Per coloro che si spostano a piedi, il consiglio è di rendersi il più possibile visibili, indossando ad esempio indumenti fluorescenti, e di procedere in fila indiana, con il bambino più grande dietro e il più piccolo davanti, allo scopo di garantire a tutti una maggiore visibilità. Le regole da applicare in caso di attraversamento della strada sulle strisce pedonali sono sempre valide: mi fermo e aspetto, guardo e ascolto, attraverso.
  • Per i genitori o i conoscenti che accompagnano i bambini a scuola in auto ricordiamo invece di non fermarsi nei pressi del perimetro scolastico ma nei parcheggi ufficiali. Concentrazione e prudenza devono essere alte durante le manovre in retromarcia, poiché vi è sempre il rischio di non avere il controllo totale delle aree vicine, soprattutto quando vi sono dei bimbi nei dintorni. Il tutto senza dimenticare come resti vietato parcheggiare sul marciapiede.  

Per evitare spiacevoli conseguenze, occorre assicurare correttamente i bambini con gli appositi sistemi di sicurezza all’interno dell’abitacolo. A tutela dei pedoni e di tutti gli utenti della strada, nelle settimane a venire la Polizia veglierà affinché siano rispettate le regole durante gli attraversamenti nonché l’utilizzo dei dispositivi, ad esempio i seggiolini per bambini, nelle auto.
Ricordando infine come la distrazione alla guida sia una delle principali cause di incidente, particolare attenzione verrà posta anche all’uso non corretto del cellulare. Questo ribadendo che essere alla guida richiede concentrazione: occhi dunque sempre sulla strada e zero distrazioni per viaggiare in tutta sicurezza.  

Ulteriori informazioni sul sito del programma di prevenzione “Strade sicure”: https://www4.ti.ch/di/strade-sicure/mobilita-lenta/mobilita-pedonale/tutti-a-scuola/  

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

ARTE ESTETICA A Pollegio – IL POSTO DOVE SENTIRSI COCCOLATI

Se avete bisogno di ritrovare voi stessi, di godervi un momento di puro relax...

BIMticino: le nuove tecnologie al servizio della progettazione

Il mondo della progettazione nel campo edilizio si evolve e cambia con una rapidità...

MICHELE VIVIANI: IL SERVIZIO PROFESSIONALE PER L’EDILIZIA

Michele Viviani ha da sempre coltivato il suo interesse per il mondo dell’edilizia. Così,...