SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Ripresa con poche certezze

L’evoluzione economica in Svizzera, dopo un primo trimestre in cui erano sorti dubbi sulle reali possibilità di una ripresa immediata, è ora di nuovo caratterizzata da indicatori positivi, in particolare per il settore produttivo e per i consumi. La Segreteria di Stato dell’economia (SECO) conferma quindi le previsioni di crescita, che però necessiteranno di più tempo per concretizzarsi: visti i dubbi relativi al primo trimestre e i rischi congiunturali le stime di crescita del PIL per il 2021 sono state riviste al ribasso mentre quelle per il 2022 al rialzo. Questo andamento trimestrale positivo è confermato dagli indicatori del mercato del lavoro. Tornano a crescere impieghi e occupati, mentre calano i disoccupati. Si tratta di risultati positivi, che però non riportano ancora ai livelli pre-crisi e celano realtà diverse, in particolar secondo i tempi di lavoro e i rami economici. L’incertezza rimane presente nonostante la ripresa economica in corso: pochi esperti anticipano una ripresa rapida. Quindi, anche nei prossimi mesi, occorrerà verificare se la crescita riuscirà a interessare più settori economici e se gli indicatori del mercato del lavoro rimarranno positivi o le preoccupazioni emerse dalle indagini congiunturali settoriali saranno confermate.