SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Consiglio di Stato ha stanziato un sussidio di CHF 997’000.- a favore del comune di Riva San Vitale per la prima tappa di restauro del complesso scolastico comunale, bene protetto d’importanza cantonale.

Costruito negli anni 1963-1973 su progetto degli architetti ticinesi Aurelio Galfetti, Flora Ruchat e Ivo Trümpy, il complesso rappresenta uno degli esempi più interessanti e ancora integri di architettura scolastica del dopoguerra nel nostro Cantone. Lo stile architettonico del complesso, composto da scuola elementare, scuola dell’infanzia e palestra, è ispirato all’architettura razionalista e all’opera di Le Corbusier, in particolare per l’orientamento di tutto l’insieme di edifici al concetto della promenade architecturale, secondo cui i percorsi che collegano i vari spazi offrono punti di vista sempre diversi e permettono di vivere una vera e propria esperienza spaziale. Con la realizzazione di questo loro importante progetto, gli architetti hanno inoltre sviluppato un proprio linguaggio espressivo, curato in ogni dettaglio, che evidenzia l’estetica del calcestruzzo a vista.

La prima tappa dell’intervento concerne la scuola elementare. Oltre al restauro conservativo e alla valorizzazione dell’edificio, è prevista la risoluzione dei problemi di degrado, sicurezza e accessibilità in maniera corretta e compatibile con la conservazione della sostanza monumentale. È pure previsto l’adattamento dell’edificio alle esigenze funzionali e scolastiche contemporanee. Il progetto, promosso dal Municipio di Riva San Vitale con un investimento complessivo di CHF 6’494’000.–, è stato elaborato dallo studio di architettura Michele e Francesco Bardelli di Locarno in collaborazione con l’Ufficio e la Commissione cantonale dei beni culturali. L’inizio dei lavori è previsto per l’estate del 2020 e il cantiere si svilupperà sull’arco di due anni secondo un programma compatibile con lo svolgimento delle attività scolastiche.