Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che il 21.08.2020 poco prima della una di notte è stato segnalato il furto da parte di due persone di una vettura in via Rusca a Chiasso. È stato immediatamente attivato un dispositivo di ricerca con in azione pattuglie della Polizia cantonale con il supporto delle Guardie di confine, della Polizia della città di Mendrisio e della Polizia comunale di Chiasso. Nel corso della sua fuga il conducente, un 55enne richiedente l’asilo libico del Centro federale d’asilo di Chiasso, ha forzato due posti di blocco, mettendo in pericolo la vita degli agenti e danneggiando due auto di pattuglia della Polizia cantonale. La vettura è stata infine intercettata in Via Serafino Balestra a Chiasso. Nell’ambito del fermo del veicolo e dopo lo speronamento di un’auto di pattuglia, si è reso necessario l’utilizzo dell’arma da parte di un agente della Polizia cantonale con l’esplosione di un colpo, che ha permesso di fermare la vettura. Il 55enne, che non ha riportato ferite, è stato poi arrestato. Il passeggero si era invece già dato alla fuga poco prima, scendendo dall’auto all’incrocio tra via Luini e via Galli, ed è attualmente ancora oggetto di ricerca. Nei confronti del 55enne sono ipotizzati i reati di furto, esposizione a pericolo della vita altrui, grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale, guida in stato di inattitudine, inosservanza dei doveri in caso di incidente, violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari e impedimento di atti dell’autorità. L’inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Marisa Alfier. Da parte del Ministero pubblico sono stati disposti i necessari accertamenti per comprendere l’esatta dinamica dei fatti. Al momento non verranno rilasciate ulteriori informazioni.