Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che il 14 ottobre 2020, nell’ambito di un’inchiesta svolta in collaborazione con la Polizia comunale di Biasca e con i servizi antidroga della Polizia della città di Bellinzona, sono stati arrestati un 57enne e un 30enne, entrambi cittadini svizzeri. Sono sospettati di aver preso parte, a vario titolo e con varie responsabilità, a un importante traffico di marijuana. La contestuale perquisizione avvenuta in un edificio in Riviera ha permesso di rinvenire una quarantina di chili di marijuana e una coltivazione indoor composta da oltre 260 piantine di canapa. Le principali ipotesi di reato nei confronti del 57enne e del 30enne (che nel frattempo sono tornati a piede libero per decisione del Giudice dei provvedimenti coercitivi) sono di infrazione aggravata subordinatamente semplice, nonché contravvenzione, alla Legge federale sugli stupefacenti. L’inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Valentina Tuoni.