FrenchGermanItalian

Aggiornamento della politica spaziale svizzera e creazione di un quadro giuridico nazionale

- Google NEWS -

Alla luce dell’evoluzione del settore spaziale a livello nazionale e internazionale, il 16 febbraio 2022 il Consiglio federale ha deciso di aggiornare la politica spaziale svizzera e di mettere a punto un avamprogetto di legge in materia. Lo spazio è considerato un settore in crescita molto promettente. Una politica aggiornata fungerà da bussola per le future iniziative della Svizzera in questo campo.

Negli ultimi anni il settore spaziale ha subìto una significativa evoluzione: le applicazioni spaziali sono ormai parte integrante della vita quotidiana dello Stato, dell’economia e della società. Non solo è aumentata la nostra dipendenza nei loro confronti; a crescere è stato anche il numero di attori pubblici e privati così come quello degli attori svizzeri le cui attività in campo spaziale diventano sempre più importanti. Date queste premesse, appare necessario aggiornare la politica spaziale svizzera del 2008.

A questo proposito occorrerà tenere conto dei seguenti aspetti: la creazione di programmi nazionali e internazionali, la crescente importanza dello spazio per l’economia, la società e la politica di sicurezza, le questioni ambientali legate all’attività spaziale e alla sua sostenibilità, il coordinamento delle frequenze satellitari e la necessità di una gestione coordinata a livello federale e internazionale. Lo spazio è considerato un settore in crescita molto promettente. Una politica spaziale aggiornata fungerà da bussola per le iniziative svizzere future in questo campo.

L’aggiornamento della politica spaziale servirà anche da linea guida per l’avamprogetto di normativa nazionale da porre in consultazione. In adempimento del mandato del 18 dicembre 2020, il Consiglio federale ha preso atto delle possibilità di applicazione dei Trattati internazionali in materia spaziale delle Nazioni Unite ratificati dalla Svizzera negli anni ’70. Una legge nazionale sullo spazio permetterebbe alla Svizzera non solo di recepire i suoi obblighi internazionali nel diritto interno ma anche di accrescere la certezza del diritto in questo particolare settore per tutti gli attori coinvolti. In questo modo la Confederazione andrebbe a bilanciare gli interessi delle parti interessate, ad allinearsi agli standard internazionali in materia di affari spaziali e a rafforzare l’attrattiva della Svizzera in questo settore di punta.

I due progetti saranno preparati dal DEFR in collaborazione con gli altri dipartimenti competenti e sottoposti al Consiglio federale rispettivamente a fine aprile 2023 (aggiornamento della politica spaziale svizzera) e a fine giugno 2024 (avamprogetto di una legge nazionale sullo spazio da porre in consultazione).

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

BM Traslochi: Un trasloco senza pensieri

Il trasloco è ritenuto uno degli eventi più stressanti che può capitare durante la...

Impresa Edile P.Gianni – Costruzioni e ristrutturazioni con un servizio chiavi in mano

Per i lavori edili occorre interfacciarsi con un soggetto realmente competente per avere la...

La panetteria di Faido. Laboratorio Schröder – Da 50 anni una garanzia di bontà

Ci sono tantissimi fattori che ci assicurano la qualità di un’impresa. Essi possono essere:...