SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) ha comunicato alle direzioni degli istituti scolastici comunali che a partire da lunedì 14 dicembre entrerà in vigore l’obbligo generalizzato dell’uso della mascherina per i docenti di scuola elementare. La misura intende contenere l’aumento delle quarantene di classe in queste scuole.

I piani di protezione adottati nelle scuole comunali contro la pandemia Covid-19 hanno sin qui dato prova di grande efficacia nel perseguimento dell’obiettivo. Prova ne sia che tra il 31 agosto e il 26 novembre 2020 solo una delle 803 sezioni complessive di scuola elementare del Canton Ticino ha dovuto essere posta preventivamente in quarantena. Ciò nonostante nelle ultime settimane si è verificata un’improvvisa accelerazione; sette le quarantene di classe riscontrate.

Anche alle scuole elementari, come per tutti gli altri ordini scolastici, è lecito supporre che la diffusione del virus all’interno degli istituti sia data da fattori esterni, quindi non riconducibili all’organizzazione del sistema didattico. È però vero che l’aumento delle quarantene di classe anche in questo ordine scolastico complica non poco la funzionalità della didattica in presenza e impedisce agli allievi interessati di mantenere regolari relazioni con i propri docenti, fondamentali dal punto di vista pedagogico. Da qui la necessità di potenziare i piani di protezione anche delle scuole elementari con l’introduzione obbligatoria delle mascherine chirurgiche per i docenti.

L’obbligo sopraccitato vale anche per i docenti delle scuole dell’infanzia, ma solo negli spazi scolastici comuni (atrii, corridoi, aule docenti, piazzali). Non vi sono infatti elementi che giustifichino la stessa misura adottata anche nelle aule per la scuola elementare. Sia il numero limitatissimo di contagi sia l’esigenza pedagogica che vuole un rapporto visivo diretto fra bambini e docenti, inducono chiaramente a evitare l’obbligo dell’uso della mascherina in aula per il docente di scuola dell’infanzia.

Repubblica e Cantone Ticino