Pubblicità

Nella sua seduta di venerdì 15 gennaio 2020 il Consiglio federale ha adottato il disegno di legge federale sul trattamento di dati personali da parte del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Il testo consente di soddisfare i requisiti previsti dalla legge federale del 19 giugno 1992 sulla protezione dei dati (LPD) tenendo conto degli sviluppi organizzativi interni, tecnologici e sociali.

Il Consiglio federale ha incaricato il DFAE di elaborare una modifica della legge federale del 24 marzo 2000 sul trattamento di dati personali in seno al Dipartimento federale degli affari esteri, allo scopo di consentire il trattamento dei dati personali delle Svizzere e degli Svizzeri all’estero di cui il DFAE ha bisogno per fornire assistenza al di fuori del territorio svizzero (servizi consolari, protezione consolare ecc.).

Si è riscontrata la necessità di una revisione totale della legge per permettere al DFAE di trattare i dati indispensabili allo svolgimento di tutti i suoi compiti. In questa cornice sono state esaminate anche le richieste emerse durante la procedura di consultazione

Pur essendo una revisione totale del testo attualmente in vigore, il disegno di legge non si prefigge di modificare le attività del Dipartimento. Lo scopo è mettere a disposizione uno strumento legislativo moderno che permetta di tenere conto degli sviluppi tecnologici e, per quanto possibile, di semplificare gli ulteriori adeguamenti legislativi necessari.

Pubblicità