SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

I delegati dell’UDC, riuniti in un’assemblea digitale, hanno stabilito sabato le indicazioni di voto del partito per le votazioni federali del 7 marzo 2021. Hanno dato il loro chiaro appoggio alle tre tematiche poste in votazione:

  • Iniziativa popolare “Sì al divieto di dissimulare il viso”: Questa iniziativa lanciata dal Comitato di Egerkingen chiede di inserire nella Costituzione il divieto di celare il proprio volto negli spazi pubblici. Si rivolge da un lato alla dissimulazione del viso come segno di oppressione delle donne da parte dell’islam radicale, dall’altro ai teppisti che, durante eventi politici o sportivi, nascondono il viso al fine di attaccare altre persone e commettere atti di vandalismo senza essere riconosciuti. I delegati dell’UDC Svizzera hanno votato chiaramente a favore dell’iniziativa con 162 voti a 2.
  • Decreto federale relativo all’accordo di partenariato economico di ampia portata tra gli stati EFTA e l’Indonesia. L’accordo è utile ed equilibrato. Offre alle piccole e grandi aziende esportatrici svizzere un vantaggio prezioso rispetto ai loro concorrenti dell’UE, che finora non hanno ancora sottoscritto un accordo di libero scambio con l’Indonesia. In questi tempi economicamente difficili, questo trattato è importante per l’economia svizzera e l’occupazione. Inoltre, è compatibile con gli interessi dell’agricoltura svizzera e non minaccia nessun settore nazionale sensibile. Oltre a ciò, il trattato negoziato pone l’accento sulla sostenibilità: solo l’olio di palma prodotto in modo sostenibile e tracciabile ha diritto ad una riduzione dei dazi d’importazione svizzeri. I delegati dell’UDC Svizzera hanno approvato l’accordo con 151 voti a 13 e 3 astensioni.
  • Legge federale sui servizi d’identificazione elettronica (LSIe): l’identificazione digitale (e-ID) aumenta la semplicità e la sicurezza per gli utenti della rete. Il progetto di legge è una soluzione svizzera indipendente che fornisce regole chiare, una maggiore protezione dei dati e un migliore controllo dei dati personali. Dopo un contraddittorio, i delegati dell’UDC Svizzera si sono espressi a favore dell’e-ID con 97 voti contro 54 e 7 astensioni.

A causa dell’attuale situazione sanitaria, la riunione dei delegati dell’UDC Svizzera si è tenuta ancora una volta in forma digitale. Il live stream è stato trasmesso dal centro eventi e congressi “Rössli” di Oensingen (SO). Un totale di circa 4.000 delegati e interessati ha seguito la riunione online.